Carpi – Il centro antiviolenza Vivere donna lancia una campagna di sensibilizzazione e prevenzione

Posted on

Il centro Antiviolenza Vivere Donna e le sue operatrici, data l’unicità del 2020 che ha comportato un’assenza fisica, l’evitare di organizzare eventi e rispettare i distanziamenti, ha cercato canali diversi per promuovere  attività di Prevenzione e Sensibilizzazione sulla violenza contro le donne e discriminazioni di genere. Ecco le loro parole: “PANDEMIA SOMMERSA“ Pandemia, questa parola tanto grande quanto invisibile agli occhi, con la quale dobbiamo fare i conti in questo anomalo anno… Pandemia del Coronavirus. Ma ci siamo chiesti con quante altre Pandemie abbiamo a che fare tutti i giorni senza accorgercene? o senza che ci attiviamo? Dal Corona possiamo provare

Terre di Castelli – LiberaTe! Le parole per farlo

In occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne del 25 novembre l’Unione Terre di Castelli, l’Azienda USL di Modena Distretto di Vignola insieme ai Comuni aderenti, in collaborazione con i servizi socio-sanitari della rete, l’Associazione “Casa delle donne Contro la Violenza Onlus di Modena” e varie associazioni operanti sul territorio, promuovono la campagna di sensibilizzazione “LiberaTe! Le parole per farlo – dignità, rispetto, libertà, parità, dialogo”. L’obiettivo è essere tutti uniti per contrastare una piaga che affligge ancora il 35 per cento delle donne nel mondo. Sul territorio dell’Unione da anni si lavora per sviluppare una

Fiorano – 4.000 euro per il Centro antiviolenza

Posted on

Grazie all’impegno del V-Day provinciale e dell’amministrazione comunale di Fiorano Modenese, in questi giorni sono stati donati 4.016 euro al Centro antiviolenza distrettuale ‘Tina’. Si tratta del ricavato dello spettacolo ‘I monologhi della vagina’ messo in scena a fine febbraio al teatro Astoria. L’iniziativa promossa dal Comune di Fiorano Modenese, tramite il consigliere delegato alle Pari Opportunità, Maria Luisa Cuoghi, in collaborazione con le associazioni INarte e Circolo Nuraghe, Attozero (teatro, musica, danza) e scuola di danza Balancè, ha visto sul palco il Gruppo informale teatrale di Provincia, con attrici e attori volontari, non professionisti, animato da Barbara Buono, responsabile del V-Day provinciale,

Vignola, Savignano – Torna 1 Billion Rising

Torna anche quest’anno a Vignola e a Savignano l’appuntamento con “1 Billion Rising”, l’iniziativa di sensibilizzazione sullo sfruttamento e la violenza sulle donne, un flashmob mondiale.Venerdì 14 febbraio alle ore 10.30  davanti al municipio di Savignano sul Panaro, l’Istituto Graziosi di Savignano e l’Istituto Primo Levi di Vignola balleranno insieme contro la violenza alle donne. Il ballo sarà ripreso da TRC Modena e andrà in onda durante il telegiornale delle ore 14.Nel pomeriggio alle ore 18.30, a Vignola in Viale Mazzini (altezza BPER) Il flashmob si ripete insieme ai comuni di Marano s.P., Savignano sul Panaro, Spilamberto, Vignola , con

Dipendenza affettiva: al via un gruppo d’incontro a Modena

Posted on

L’Associazione Gruppo Donne e Giustizia di Modena apre le iscrizioni per i nuovi gruppi di Auto-Mutuo-Aiuto sulla dipendenza affettiva.Gli incontri si terranno periodicamente e sono rivolti a donne (circa 10-12 per gruppo) che desiderano superare una situazione di difficoltà personale e/o familiare.Il gruppo si pone come finalità quella di aiutare le donne ad esprimere i propri bisogni ed emozioni attraverso il dialogo, il confronto e la relazione con altre donne, privilegiando l’aiuto ed il sostegno reciproco per la riscoperta delle proprie risorse, rafforzando le proprie potenzialità. Per maggiori informazioni è possibile contattare l’Associazione Gruppo Donne e Giustizia, dal lunedì al

Inaugurata la Casa delle Donne

Posted on

E’ stata inaugurata sabato 9 marzo a Villa Ombrosa la nuova Casa delle donne di Modena. Alla cerimonia sono intervenuti il sindaco Gian Carlo Muzzarelli, l’assessora alle Pari opportunità Irene Guadagnini, Paolo Cavicchioli, presidente della Fondazione Cassa di risparmio di Modena, e le rappresentanti delle associazioni femminili che daranno vita alla nuova Casa delle donne: Udi; Casa delle donne contro la violenza; Centro documentazione donna; associazione Differenza maternità; associazione Donne nel mondo; Gruppo donne e giustizia. All’inaugurazione è intervenuta anche Roberta Marverti, della Casa internazionale delle donne di Roma. La Casa delle donne, come ha sottolineato il sindaco Muzzarelli, “sarà

Maranello: villa confiscata sarà un polo d’aiuto per le donne vittime di violenza

Posted on

Si avvia alla conclusione il percorso che porterà nelle prossime settimane il Comune di Maranello ad acquisire definitivamente la villa confiscata alla criminalità organizzata. La vicenda ha origine nel 2014, con la confisca definitiva dell’immobile, comunicata all’Amministrazione comunale l’anno successivo dall’Agenzia Nazionale per i Beni Sequestrati e Confiscati alla criminalità organizzata. Il percorso burocratico che ha portato all’assegnazione formale della villa al Comune è ormai vicino alla conclusione, grazie alla delibera approvata nell’ultima riunione della Giunta Comunale.  Grazie al lavoro svolto e alla proficua collaborazione con l’Agenzia per i Beni Confiscati, l’Amministrazione è riuscita a far modificare l’atto di destinazione