Regolarizzazione 2020, c’è tempo fino al 15 luglio

Posted on

Sono quasi 32mila le domande di regolarizzazione arrivate in due settimane al Ministero dell’Interno. Ma il provvedimento del decreto Rilancio che punta a far emergere il lavoro nero conta richieste in continua crescita: la maggior parte riguarda colf e badanti. 1.208 al momento le richieste di permesso di soggiorno temporaneo per lavorare, ad esempio, in agricoltura. La raccolta delle domande è iniziata il 1 giugno 2020 e si concluderà, salvo modifiche, il 15 luglio 2020. La Regione Emilia-Romagna ha messo a punto, in un’unica pagina web, una selezione mirata e aggiornata di risorse on-line sull’attuale ‘Regolarizzazione’: https://sociale.regione.emilia-romagna.it/intercultura-magazine/notizie/regolarizzazione-2020-come-compilare-la-domanda-procedure-faq-e-materiali-multimediali-anche-in-lingua La pagina mira ad offrire una raccolta aggiornata di

Caregiver, l’impegno della Regione Emilia Romagna

Posted on

Al seminario  “Caregiver familiare: strategie e misure concrete di sostegno”, organizzato dall’Associazione dei Caregiver familiari dell’Emilia-Romagna, è intervenuto il presidente della Regione Stefano Bonaccini che si è impegnato a “sostenere con ancora più forza i tanti che assistono un familiare o anche un semplice amico, tutti coloro che si prendono cura dei propri cari, assistendo spesso anziani non autosufficienti o persone con disabilità”. “Nel 2014 siamo stati la prima regione in Italia ad approvare una legge sui caregiver, per tutelarli ed aiutarli concretamente, condividendo con loro progetti e programmi. Guardando alle migliori esperienze già realizzate a livello europeo, nelle scorse

Arriva a Modena il tour dell’economia solidale

Il Forum regionale dell’Economia Solidale, insieme con la Regione Emilia-Romagna, e il supporto tecnico/organizzativo di ART-ER, promuove Economia Solidale in tour. L’appuntamento a Modena è per il 26 novembre (ore 17 – Sala Pucci, Largo Pucci, 40) La Regione Emilia-Romagna è stata la prima regione ad approvare una legge (L.R. 19/2014 Norme per la promozione e il sostegno dell’economia solidale) dedicata a promuovere e sostenere l’economia solidale sul suo territorio. Economia Solidale in tour consente di condividere sui territori, con le comunità e i protagonisti locali dell’economia solidale, il percorso di attuazione della legge regionale, gli strumenti e i progetti attivati

Cittadini stranieri: i nuovi dati locali

Posted on

L’immigrazione costituisce uno dei fenomeni più significativi e trasversali della nostra società, ed in tal senso l’attività di osservazione del fenomeno migratorio, a livello regionale e locale, è indispensabile alla programmazione dei servizi e degli interventi utili a promuovere l’integrazione sociale dei cittadini di paesi terzi presenti sul territorio. Per questa ragione crediamo che sia di vostro interesse il Focus -con dati aggiornati al 1° gennaio 2019- dell’Osservatorio regionale sul fenomeno migratorio, contenente l’analisi statistica, dettagliata anche a livello provinciale e comunale, della popolazione regolare straniera residente in regione, della presenza e incidenza dei minori stranieri e, fra questi, dei

“Apri la mente”: pubblicati i documenti dell’Assemblea del Terzo Settore

Posted on

Sono stati pubblicati online a fine luglio i materiali presentati durante la prima Assemblea regionale del Terzo settore intitolata «Apri la mente»: il ruolo del volontario nel Terzo settore che cambia svoltasi a Bologna il 18 maggio 2019. Tra questi anche la relazione della nostra Angela Artusi, Referente della Rete empori solidali Emilia-Romagna, e quella di Laura Valentini, Presidente dell’associazione G.P. Vecchi, relativa al progetto modenese Cà Nostra. Clicca qui per andare al materiale presente sul sito della Regione, interamente consultabile e scaricabile.

#abbattiamolebarrierearchitettoniche

Posted on

Il Fondo Nazionale per il superamento delle barriere architettoniche ha finalmente erogato la seconda quota dei 29 milioni di euro concessi alla regione Emilia Romagna, per il triennio 2018-2020. La regione, per ovviare alla mancanza di questo finanziamento, aveva già stanziato nel 2014 un fondo specifico regionale. Con i 7 milioni di euro raccolti sono stati realizzati più di 2 mila interventi! Il contributo del Fondo Nazionale sarà ripartito in base alla consultazione delle graduatorie comunali, in cui sono riportate tutte le richieste di intervento. Per ognuno di questi, il “rimborso” dei costi di lavoro sarà in percentuale. Se i costi non superano i 2582€, ad esempio, il rimborso

Innovazione sociale: raccolta progetti

Posted on

Il Forum Regionale dell’Emilia Romagna ha avviato una collaborazione con la Regione per mappare esperienze e progetti di innovazione sociale presenti in regione, con l’obbiettivo di farli conoscere ma anche di promuovere una rete fra queste esperienze. In Regione il percorso di lavoro coinvolge sia l’Assessorato alle politiche sociali che l’Assessorato alle attività produttive, oltre alle agenzie per lo sviluppo della Regione: ASTER ed ERVET. Il termine innovazione sociale ricomprende ormai una moltitudine di significati ed è utilizzato in modo estensivo. Il lavoro avviato ha cercato prima di tutto di circoscrivere l’ambito in cui raccogliere progetti ed esperienze per poter

Revisione del Registro regionale delle OdV

E’ stata avviata la RILEVAZIONE PERIODICA DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO – RILEVAZIONE DATI 2016 con scadenza il 28 febbraio 2018. La rilevazione viene attuata dalla Regione Emilia-Romagna con la collaborazione dei Centri Servizi per il Volontariato. L’obiettivo è la valutazione e l’aggiornamento annuale dei requisiti delle Organizzazioni di Volontariato, iscritte al 31 dicembre 2016 al registro Regionale, ai sensi della LR 12/2005. I dati raccolti serviranno per aggiornare il sistema regionale informatico sul terzo settore TeSeO. La compilazione della scheda di rilevazione è OBBLIGATORIA. Il rifiuto della compilazione darà luogo all’avvio della procedura di cancellazione dal registro del volontariato. La modalità

YoungERCard, premiazione dei giovani volontari

In Galleria Europa a Modena, un momento di incontro e riconoscimento dell’attività di “peer education” svolta da un gruppo di 30 ragazzi È stato un momento di riconoscimento pubblico dell’attività di volontariato per la diffusione della “YoungERcard” svolta da una trentina di ragazzi quello avvenuto lo scorso sabato 10 febbraio nella Galleria Europa di piazza Grande a Modena. L’appuntamento, intitolato “YoungERcard a chi?”, svolto nell’ambito del calendario di iniziative “#vogliadivolontariato” promosso dal Comune di Modena in collaborazione con l’Associazione servizi per il volontariato, si è aperto con un intervento dell’assessora alle Politiche giovanili del Comune di Modena Irene Guadagnini. Il

20 milioni per l’inserimento lavorativo delle persone fragili

Posted on

La Regione ha definito la programmazione triennale 2018-2020 delle risorse per l’inserimento lavorativo e l’inclusione delle persone fragili e vulnerabili. Per il 2018 verranno stanziati 20 milioni di euro, che verranno ripartiti tra i 38 distretti socio-sanitari per la promozione di interventi (formazione, tirocini, supporto all’ingresso al lavoro delle persone e la permanenza in attività, servizi e interventi di natura sociale, contributi economici di competenza dei Comuni) per l’inclusione sociale e lavorativa delle persone più fragili. “Con questo atto la Giunta, in coerenza col Patto per il lavoro, conferma la scelta di rivolgere la propria attenzione alle persone in condizione