Biblioteche a domicilio a Spilamberto e Savignano

Posted on

SPILAMBERTO: Consegna di libri a domicilioChi vuole può ricevere i libri a casa, richiedendo i titoli scrivendo a biblioteca@comune.spilamberto.mo.it oppure telefonando allo 059/789965 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12.Per conoscere i titoli disponibili e prenotarli si può consultare il catalogo Bibliomo https://www.bibliomo.it/SebinaOpac/.doÈ possibile richiedere un massimo di tre libri per gli adulti e cinque libri per i bambini. I volontari consegneranno i libri il martedì e il venerdì.La restituzione è da concordare telefonando o scrivendo ai recapiti della biblioteca.Possono usufruire del servizio gli iscritti alla biblioteca residenti nel territorio comunale e non è previsto il prestito interbibliotecario. SAVIGNANO: Iniziative ai tempi del Coronavirus …e

Maranello – In biblioteca c’è il libro baratto

Posted on

Torna a Maranello il Libro-baratto, l’iniziativa di cambio-scambio di libri organizzata alla Biblioteca Mabic. L’appuntamento ha preso il via il 23 aprile, anniversario della morte di Miguel de Cervantes e William Shakespeare, e giorno in cui ogni anno si celebra la Giornata mondiale del libro. L’iniziativa terminerà il 31 maggio. Ma…in che cosa consiste? Nell’ambito del “Maggio dei Libri”, al Mabic chi vuole potrà donare un proprio libro alla biblioteca cittadina e prenderne due in cambio. Un modo originale e gratuito per far circolare i libri e le storie che contengono.

Polemica a San Felice: parla l’associazione La Pace

Posted on

Bufera politica a San Felice sul Panaro dopo la decisione di istituire, a partire da domenica prossima, in tre classi della scuola, lezioni di arabo e islam per circa 50 bambini tra i 6 ed i 14 anni, le cui famiglie provengono da Paesi nordafricani e arabi. Il progetto è realizzato dall’associazione ‘La Pace’. Abbiamo chiessto al Presidente dell’Associazione Abdellah Alioui di fare un pò di chiarezza. “Il nostro obiettivo è quello di insegnare l’arabo a bambini di origine arabofona, quindi a chi già ha un po’ di conoscenza della lingua. Poi è ovvio che non si chiudono le porte

Agnese Bertacchini alla scoperta della bellezza del mondo

Posted on

«Un anno di missione mi è servito a mettere in stand-by la mia vita per dedicarmi completamente al servizio. Dentro di me riconoscevo la grandezza e la bellezza della mia vita e dei doni ricevuti e nutrivo il desiderio di condividerli con gli altri. di Laura Solieri Una volta arrivata a destinazione, ho presto capito di essere ricca di tante cose, ma anche nuda sotto molti punti di vista: ero io la straniera che doveva adattarsi a nuove culture e nuovi stili di vita. In alcuni casi ci sono riuscita, in altro ho faticato molto. Ho scoperto che l’importante era

L’importanza del volontariato culturale

Posted on

“La cultura in Italia non viene vista come un elemento necessario come possono esserlo, per esempio, la sanità o l’ambiente, per questo vi sono sempre più tagli. In questo scenario, spesso il volontariato culturale viene percepito come elemento superfluo. di Laura Solieri Per questo è sempre più importante creare sinergie e relazioni tra persone, realtà culturali e istituzioni del territorio. Cultura non significa soltanto andare a un vernissage o a un festival, ma diffondere idee, stimoli e modalità di percepire la realtà e il mondo nella vita di ognuno di noi, tutti i giorni. Non si fa cultura soltanto in

Castelfranco – Biblioteca comunale: in aumento i prestiti e i servizi, anche grazie ai volontari

Posted on

no significativi i dati dell’attività della Biblioteca Comunale “Lea Garofalo” che dispone di un patrimonio di circa 70.000 libri, di cui un terzo per bambini e ragazzi, e 5.000 documenti multimediali (dvd, cd musicali) Si sviluppa su una superficie di circa 1.200 mq, 140 posti di lettura, 10 postazioni per la navigazione internet e 4 Tv per la visione dei dvd. Gli spazi ed il patrimonio della Biblioteca sono organizzati per accogliere in modo funzionale ed amichevole le diverse tipologie di utenti: è disponibile una sala lettura per chi ha esigenze di studio, un’area 0-5 anni esplicitamente riservata ai bambini