Nuovo Dpcm: ecco le novità per il Terzo Settore

Posted on

Saranno valide fino al 13 novembre le nuove misure per contenere i contagi da coronavirus previste nell’ultimo dpcm del 18 ottobre. Alcune delle misure possono coinvolgere anche il mondo del non profit, tra cui: – sospensione di convegni e congressi se non con modalità on line– per le pubbliche amministrazioni: riunioni a distanza salvo comprovate ragioni – forte raccomandazione di svolgere in modalità a distanza le riunioni private – i corsi, salvo diversa indicazione da parte della Regione, continuano a svolgersi nel rispetto dei protocolli regionali Per saperne di più CLICCA QUI e leggi un articolo approfondito su Csvnet a cura di

Nuovo dpcm, cosa cambia per le associazioni?

Posted on

Il d.P.C.M. 13 ottobre 2020 – in vigore dal 14 ottobre al 13 novembre 2020 – contiene nuove misure di contrasto e contenimento dell’emergenza Covid-19 e che, pur in assenza di disposizioni specifiche solo sul terzo settore, interessano anche il mondo del terzo settore e del non profit in generale. Rimane valida per le associazioni l’indicazione di valutare le attività svolte e le modalità di svolgimento delle stesse alla luce delle disposizioni normative in vigore e di adottare nello loro svolgimento le precauzioni idonee per svolgere l’attività in sicurezza. Passando in rassegna il decreto le principali novità riguardano: Divieto di

Lotta alla disoccupazione: siamo attrezzati per far fronte allo tsunami in arrivo?

Posted on

Mondo del volontariato, imprese e Unione delle Terre d’Argine a braccetto per tentare di arginare la piaga della disoccupazione grazie al progetto Volontariato per il lavoro. Al via un bando e fondi per un valore di 50mila euro per incentivare le aziende ad assumere giovani che, una volta usciti dal mondo della scuola senza una qualifica specifica, non hanno ancora trovato un’occupazione e gli over 50 in cerca di ricollocamento lavorativo. Mondo del volontariato e imprese a braccetto per tentare di arginare la piaga della disoccupazione. L’innovativo progetto – denominato Volontariato per il lavoro e nato dalla sottoscrizione di un accordo traFondazione

Raccolta fondi: il non profit ha reagito all’emergenza, ma restano ombre sul futuro

Posted on

È un quadro in controluce quello relativo alle entrate del non profit che pone degli interrogativi sulla sostenibilità di risorse per una parte importante delle organizzazioni italiane, ma mostra anche una forte capacità di reazione all’emergenza sanitaria ancora in corso. A ricostruirlo è l’Istituto Italiano della Donazione (IID) che ha presentato oggi (venerdì 2 ottobre) il Rapporto “Noi doniamo – Edizione 2020” che contiene anche una ricerca fondamentale per capire l’andamento recente e attuale del terzo settore: la consueta indagine campionaria sulle raccolte fondi del non profit. Relativa ai bilanci 2019 e giunta alla diciottesima edizione, è stata arricchita con

Emergenza Covid-19 e non profit: quali le misure ancora in vigore?

di Daniele Erler, Area Consulenza CSVnet – Cantiere terzo settore Il Decreto Legge 14 agosto 2020, n. 104 (cosiddetto “Decreto Agosto”), rappresenta l’ultimo atto in ordine di tempo che ha disposto ulteriori misure per il rilancio dell’economia al fine di contrastare gli effetti dell’emergenza Covid-19. Tali misure hanno interessato anche gli enti non profit in generale, e gli enti del Terzo settore in particolare. E’ quindi opportuno provare a riepilogare le più importanti misure di sostegno fiscale e contributivo ad oggi ancora vigenti, previste dai Decreti Legge 18/2020 (“Cura Italia”), 23/2020 (“Liquidità”), 34/2020 (“Rilancio”) e 104/2020 (“Agosto”), concentrando l’attenzione su quelle di cui possono usufruire gli enti non profit in generale e gli

Csv, volontariato e pandemia: “ecco cosa abbiamo imparato”

Hanno chiuso le sedi al pubblico, ma in poche ore hanno riorganizzato il personale a distanza e non hanno mai smesso di fornire i servizi: quelli tradizionali e quelli richiesti dalla nuova situazione.Per via digitale o per telefono hanno erogato un’infinità di consulenze su come fare volontariato in sicurezza.Hanno mobilitato decine di migliaia di volontari, in gran parte giovani e alla prima esperienza di impegno gratuito.Sono diventati delle “centrali” di smistamento di informazioni e di storie, ma anche di richieste d’aiuto da persone in difficoltà, svolgendo con lo spirito di un “pronto soccorso” una funzione cruciale di raccordo tra associazioni,

Finanziamenti a ODV e APS impegnate nell’emergenza – online le FAQ

Posted on

A tutte le Associazioni di promozione sociale e Associazioni di volontariato della Regione Emilia Romagna.Vi ricordiamo che è stato pubblicato il bando per l’erogazione di contributi alle organizzazioni di volontariato e alle associazioni di promozione sociale per la copertura dei costi sostenuti nei periodi di chiusura e riapertura delle attività (periodo dall’8 marzo al 31 agosto 2020). Il bando prevede la possibilità di fare una richiesta di contributo a tutte le organizzazioni iscritte agli appositi registri regionali che rientrano nei parametri definiti dalla delibera della Regione e che svolgano una delle attività previste al punto 6 del bando. Il Bando è il risultato di

Finanziamenti a OdV o APS impegnate nell’emergenza – un incontro per fare il punto

Posted on

Lo scorso 13 luglio la Giunta Regione dell’Emilia Romagna ha approvato il Bando -con scadenza 11 settembre 2020- per l’erogazione di finanziamenti ad organizzazioni di volontariato o associazioni di promozione sociale impegnate nell’emergenza Covid-19. Riportiamo in calce alcune prime indicazioni di massima utili per capire se la vostra associazione possa rientrare tra i destinatari dei finanziamenti, ed in caso affermativo vi invitiamo a seguire l’apposito incontro a distanza organizzato da CSV Terre Estensi per il pomeriggio di MARTEDI’ 4 AGOSTO 2020 (ore 18.00-19.30) sulla piattaforma “Meet”.Per iscrivervi al webinar e ricevere il link per il collegamento, segnalate anticipatamente la vostra partecipazione seguendo