5 per mille: elenchi già online

Posted on

Sono stati pubblicati in anticipo di qualche giorno sul sito dell’Agenzia delle entrate gli elenchi dei beneficiari del 5 per mille 2019 per un riparto complessivo, tra ammessi e non ammessi, di 510 milioni di euro.  L’erogazione è prevista entro il 31 ottobre 2020, data indicata dal Decreto Rilancio per dare maggiore liquidità agli enti non profit in questo periodo di emergenza economica. Al primo posto nelle scelte degli italiani ci sono gli enti del volontariato con 47.522 preferenze. Enti di volontariato, come accedere al pagamento?Il passaggio fondamentale per ricevere il contributo è comunicare le proprie coordinate bancarie o postali necessarie per l’accredito su conto corrente.

Bonus affitti per il terzo settore

Posted on

Nell’ambito del decreto rilancio (Dl 34/2020)  una serie di misure previste per le imprese sono fruibili anche dagli enti del terzo settore una di queste è il cosiddetto “bonus affitti”. L’art 28 del decreto rilancio prevede un credito fiscale per gli affitti pagati durante il periodo di chiusura forzata delle attività a causa dell’emergenza sanitaria. Il credito è pari al 60% degli importi pagati per gli affitti ad uso non abitativo relativi ai mesi di marzo, aprile e maggio 2020. Il beneficio è fruibile anche per gli enti non commerciali, compresi gli enti del terzo settore e gli enti religiosi

5 per Mille 2018, pubblicato l’elenco dei beneficiari

Posted on

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è stato pubblicato l’elenco completo dei beneficiari del 5 per mille 2018, dal quale è possibile verificare l’ammontare dei contributi. L’elenco comprende tutti gli enti destinatari del contributo ammessi in una o più categorie di beneficiari per l’anno finanziario 2018: Onlus e volontariatoRicerca scientificaRicerca sanitariaAttività svolte dai ComuniAssociazioni sportive dilettantisticheAttività tutela, promozione e valorizzazione beni culturali e paesaggisticiEnti gestori delle aree protette

Coronavirus e donazioni: ecco alcune precisazioni

Posted on

Con la circolare n 8 del 2 aprile 2020 l’Agenzia delle entrate fa alcune precisazioni relativamente alle donazioni legate all’attuale emergenza sanitaria e regolate dall’art. 66 del decreto Cura italia. L’art 66 parla di “erogazioni liberali in denaro e in natura, effettuate nell’anno 2020 dalle persone fisiche e dagli enti non commerciali, in favore dello Stato, delle regioni, degli enti locali territoriali, di enti o istituzioni pubbliche, di fondazioni e associazioni legalmente riconosciute senza scopo di lucro, finalizzate a finanziare gli interventi in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19” per queste donazioni spetta una detrazione dall’imposta lorda

Terzo settore e fiscalità: le prime risposte dell’Agenzia delle Entrate

Posted on

Su richiesta del Forum nazionale arrivano i primi chiarimenti per organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e Onlus che fino all’operatività del registro potranno usufruire delle precedenti disposizioni. Clicca qui per leggere l’articolo di approfondimento sul sito di CSVnet Clicca qui per scaricare la risoluzione dell’Agenzia delle Entrate del 25/10/2019

5 per mille: entro l’1 luglio dichiarazione sostitutiva

Posted on

I legali rappresentanti degli enti iscritti devono spedire entro il 1 luglio 2019 tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, alla competente Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi dell’articolo 47 del DPR n. 445 del 2000, che attesta la persistenza dei requisiti che danno diritto all’iscrizione. In alternativa, la dichiarazione sostitutiva può essere inviata dagli interessati con la propria casella di posta elettronica certificata alla casella PEC delle predette Direzioni Regionali, riportando nell’oggetto “dichiarazione sostitutiva 5 per mille 2019” e allegando copia del modello di dichiarazione, ottenuta mediante scansione dell’originale compilato e sottoscritto dal rappresentante legale. Alla dichiarazione sostitutiva

5 per mille: resta l’incognita del tetto

Posted on

Mancano ormai una decina di giorni alla scadenza per la presentazione della dichiarazione dei redditi. Entro il primo luglio, infatti, bisognerà compilare il 730 e con esso sarà possibile scegliere a chi destinare, tra gli altri, anche il 5 per mille, riservato a enti benefici o di ricerca, associazioni e Comuni. Le donazioni del 5 per mille negli ultimi anni hanno subito un notevole balzo in avanti (e questa è la bella notizia): nel 2006, anno in cui è stato introdotto il contributo, erano 6 milioni i contribuenti che hanno scelto di destinare il proprio 5 per mille, nel 2017 si è

5×1000: scade il 7 maggio il termine per iscriversi

Posted on

 C’è tempo fino al 7 maggio, per le organizzazioni interessate, per trasmettere all’Agenzia delle Entrare l’istanza telematica per diventare beneficiari del 5×1.000. Tutte le organizzazioni che chiedono l’iscrizione per la prima volta e che non sono ancora inserite nell’elenco permanente devono infatti trasmettere istanza all’Agenzia delle Entrate che pubblicherà sul proprio sito gli elenchi provvisori entro il 14 maggio 2019 ed eventuali inesattezze andranno comunicate entro il 20 maggio alla direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate. Effettuati gli aggiornamenti, le liste corrette saranno pubblicate online entro il 25 maggio. I soggetti inseriti negli elenchi dovranno quindi inviare entro l’ 1 luglio 2019 la dichiarazione sostitutiva: gli enti del volontariato dovranno

5 per mille 2017: com’è andato? L’analisi di Italia Non Profit

Posted on

Ad una prima analisi degli elenchi riguardanti le destinazione del 5 per mille 2017 pubblicati a fine marzo dall’Agenzia delle Entrate (clicca qui per approfondire) confermano ai primi posti le organizzazioni non governative nel settore del volontariato, e su tutte Save the Children. Italia Non profit, sull’ultimo numero di Vita non profit , conduce una bella analisi su come sono cambiate le preferenze di destinazione del 5×1000 dei cittadini, che ruolo gioca il web e soprattutto evidenzia -come già era accaduto nel 2010 e nel 2013- pare esserci una divergenza tra quanto versato dai cittadini e gli importi assegnati ad ogni

5 per mille: online l’elenco 2019 e da oggi via alle nuove iscrizioni

Posted on

E’ disponibile online dal 29 marzo l’elenco permanente degli iscritti 2019. Da oggi, poi, 3 aprile via alle nuove iscrizioni. Possibili correzioni fino al 20 maggio, dal 25 la versione definitiva. E’ stato pubblicato, sul sito dell’Agenzia delle entrate, l’elenco permanente 2019 degli iscritti al riparto del 5 per mille dell’Irpef, che comprende sia gli enti che hanno presentato regolare domanda e dichiarazione sostitutiva nello scorso anno, sia quelli già presenti nella lista 2018.Quattro le categorie interessate: volontariato, ricerca scientifica, ricerca sanitaria e associazioni sportive dilettantistiche. Oltre all’elenco generale è disponibile sul sito dell’Agenzia, la suddivisione per settore e un motore