Percorso formativo per volontari “Tutor dell’integrazione”

889

Categories:

Percorso on line inizio Lunedì 26 Aprile 2021 iscrizioni entro Giovedì 22 Aprile 2021 cliccando Qui

Percorso di cooprogettazione tra il Comune di Modena- Settore Servizi sociali sanitari per l’integrazione e Csv Terre Estensi Ferrara Modena. Il percorso formativo è promosso all’interno del progetto INTARSI – Azioni in rete per una comunità accogliente (PROG-2832)

 La Deliberazione della giunta comunale n. 68 del 18/02/2020   approva il progetto “Intarsi.- Azioni in rete per una comunità accogliente (Prog-2832) – Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 – CUP I69E19001100002”. Il progetto ha, tra le sue finalità,  l’incremento del potenziale di inclusione di nuclei familiari con minori provenienti da Paesi terzi, la valorizzazione delle reti sociali e comunitarie attraverso l’incentivo alla partecipazione attiva alla vita di comunità e la costruzione di un contesto favorevole all’integrazione di cittadini e famiglie straniere. Il progetto prevede inoltre, per il raggiungimento di questi obiettivi, un progetto di housing rivolto a nuclei familiari con figli minori provenienti da paesi terzi.

Gli studi e le ricerche sul tema dell’inserimento di cittadini stranieri nelle comunità evidenziano che per raggiungere tale obiettivo vi sono diversi aspetti che facilitano. Oltre all’accesso alla casa e al lavoro, alla salute e all’educazione, per la percezione della qualità della vita nei rifugiati sono importanti secondo alcune ricerche sul campo (citiamo solo Ager e Strang, 2008) i piccoli atti di amicizia, le cordialità tra vicini di casa: quei gesti che restano nell’ombra ma risultano avere una grande importanza nell’aiutare le persone straniere a sentirsi più sicure e accolte.

L’ambito legato alle connessioni di natura sociale è un’area di sviluppo dell’inserimento di persone

straniere che solo in parte può essere svolto da servizi pubblici; anche le imprese del Terzo settore

d’altra parte sono spesso assorbite dallo sforzo di tenuta e gestione dei servizi. Si tratta di un ambito che richiede un altro tipo di approccio. Il volontario Tutor dell’integrazione può assumere questa funzione, che non è di professionismo, ma è legata proprio alla dimensione relazionale tipica dei volontari: non è legata alla padronanza di contenuti relativi all’immigrazione ma alla competenza dell’abitare le relazioni nel territorio. Il volontario tutor dell’integrazione può essere la figura che accompagna i percorsi delle famiglie straniere non tanto risolvendo i problemi della famiglia migrante, o ponendosi come colui che sa indirizzare e orientare ai servizi del territorio; non è nemmeno colui che definisce con la famiglia il progetto educativo che riguarda in particolare i minori. È piuttosto il volontario che si fa tutore per le famiglie straniere della possibilità di connessioni sociali che nel territorio si sviluppano e possono crescere liberamente, se trovano il giusto terreno. Diminuire il senso di estraneità nella famiglia migrante, ma anche – reciprocamente la diffidenza e l’incomprensione nel vicino di casa che incontra queste persone straniere nel cortile può essere un esito significativo. 

Contenuti e programma degli incontri

Pensiamo quindi a un percorso formativo che possa fare emergere le risorse potenziali dei volontari coinvolti come tutor dell’integrazione , e insieme ne irrobustisca le competenze necessarie.

Obiettivi del percorso formativo sono quindi:

  • Approfondire la funzione del tutor, a partire da un approccio complesso e responsabilizzante ai percorsi migratori di inserimento nella comunità 
  • Conoscere i limiti e i confini della funzione di tutor, così come le risorse a disposizione, anche in relazione alle altre professionalità coinvolte
  • Acquisire alcuni strumenti di base di relazione in un’ottica interculturale rispetto a famiglie migranti con minori

Il percorso di formazione si articolerà in cinque   incontri di 2,5  ore ciascuno, e un incontro finale di 2 ore. 

Questi i principali contenuti: 

  1. Lunedì 26 Aprile   2021 ore 18.00-20.30 (2,5H)       

Saluti delle Autorità

Assessora Roberta Pinelli, delega alle politiche sociali, accoglienza e integrazione

Alberto Caldana, presidente Csv Terre Estensi Odv 

Presentazione del progetto intarsi e introduzione  della figura del  “tutor dell’integrazione” , quadro normativo attuale sull’immigrazione  e alcuni progetti di accoglienza modenesi

Docenti e relatori: 

Rita Bondioli- Responsabile ufficio progetti innovativi Comune di Modena  

Giovanni Franco Orlando- Project manager ufficio progetti europei, relazioni internazionali e coordinamento progetti complessi Comune di Modena 

Dr. Francesco De Vanna – referente Osservatorio sulle persone migranti – CRID, Unimore

Programma dettagliato: 

  1. Presentazione del progetto Intarsi, Introduzione del percorso formativo “tutor dell’integrazione” 
  2. Quadro normativo attuale sull’immigrazione  e alcuni progetti di accoglienza modenesi 

relatore Dr. Francesco De Vanna 

2.1 profili costituzionali (rifugio e asilo) 

2.2 la Convenzione di Ginevra del 1951 

2.3 Il “ritorno” della protezione umanitaria (le protezioni speciali)

2.4 I profili istituzionali dell’accoglienza (CAS/SAI)

2.5 la vulnerabilità delle persone migranti: alcuni progetti di accoglienza modenesi (tra diritto alla lingua e diritto all’alloggio).

2.6 Tutela dei minori stranieri e al sostegno alle famiglie straniere

  1. Martedì 04  Maggio  2021 18.00-20.30  (2,5H) 

  Il progetto “Tutor dell’Integrazione”: le esperienze regionali 

Docenti e relatori: 

Dr.ssa Simona Nicolini consulente e formatrice esperta in servizi sociali, sanitari e educativi a alto livello di complessità.  

Laura Roncagli- Vicepresidente Csv Terre Estensi Odv Ferrara e Modena, fondatrice e promotrice del progetto volontariato accogliente di Ferrara

Nicoletta Allegri- Responsabile percorso per il tutor territoriale presso  CIAC Onlus di Parma, Centro Immigrazione Asilo Cooperazione Internazionale  

Programma dettagliato: 

  1. La funzione del Volontario tutor nei percorsi di inserimento di famiglie straniere con minori nella comunità: approfondimento sul ruolo del volontario- a cura della Dr.ssa Simona Nicolini

1.1 Riflessione sul ruolo del tutor dell’integrazione come funzione ponte tra i servizi, la famiglia e la comunità più allargata

  1. Testimonianze: presentazione di due esperienze emiliano romagnole di volontariato in questo ambito.  

2.1 Presentazione del progetto “volontariato accogliente” di Ferrara a cura di Laura Roncagli

2.2  Presentazione dei percorsi di accoglienza e di integrazione per i migranti attraverso la figura del Tutor territoriale per l’integrazione nel territorio di Parma promosse dall’associazione CIAC Onlus- a cura di Nicoletta Allegri 

La presentazione dei progetti avrà come obiettivo quello di porre una maggiore attenzione al ruolo  del volontario nei percorsi di integrazione di famiglie straniere 

Il confronto tra i partecipanti e le conclusioni saranno a cura della Dr.ssa Nicolini

  1. Martedì 11  Maggio 2021 18.00-20.00  (2 H) 

Un esperienza sul nostro territorio 

Presentazione del progetto “famiglie per l’integrazione a  Nonantola” 

Relatore Fausto Stocco volontario dell’associazione Anni in Fuga 

  1. Martedì 18 Maggio 2021 ore 18.00-20.30 (2,5 H)

La complessità del lavoro di rete: integrazione tra lavoro professionale e volontariato 

Laboratorio esperienziale di apprendimento

Docente e conduttore del laboratorio: 

Dr.ssa Simona Nicolini consulente e formatrice esperta in servizi sociali, sanitari e educativi a alto livello di complessità.  

Approfondimento esercitativo del contesto di èquipe di progetto, nel quale il volontario e gli operatori dell’equipe  potranno  porre dubbi, domande e considerazioni a partire dalla propria esperienza.  

I partecipanti verranno sollecitati a confrontarsi a partire da un caso che potrebbero riscontrare nella loro attività sul campo. Il confronto sul caso specifico riguarderà i ruoli e le funzioni dei partecipanti all’equipe di progetto. 

  1. Martedì 25   Maggio  2021 18.00-20.30  (2,5H) 

 L’empowerment della famiglia come obiettivo della rete 

Laboratorio esperienziale di apprendimento 

Docente e conduttore del laboratorio: 

Dr.ssa Simona Nicolini consulente e formatrice esperta in servizi sociali, sanitari e educativi a alto livello di complessità.  

Approfondimento esercitativo su confini e contenuti pertinenti e utili nella relazione di aiuto del volontario tutor con la famiglia straniera. Verranno proposte metodologie attive per esplorare le azioni che il volontario deve e può esercitare per essere di sostegno alla famiglia, riflettendo quindi sui limiti e sui contenuti dell’azione di aiuto affinchè possa incentivare un percorso emancipante. 

  1.  Lunedì 31  Maggio 2021 ore 18.00-20.00 (2 H) 

Docente e conduttore del laboratorio: 

Dr.ssa Simona Nicolini consulente e formatrice esperta in servizi sociali, sanitari e educativi a alto livello di complessità.  

Incontro conclusivo di restituzione dell’esperienza formativa

Durante l’incontro verranno raccolte le disponibilità a partecipare al progetto tutor dell’integrazione nella provincia di Modena. A seguito delle candidature verranno svolti  incontri individuali  a cura degli operatori referenti dell’equipe di progetto  

Metodologie didattiche

La metodologia didattica sarà caratterizzata da lezioni frontali e metodologie partecipative.

Durante ogni incontro sarà lasciato ampio spazio ai partecipanti per la discussione e il confronto.

Al termine del percorso  verranno organizzati incontri  individuali con gli i aspiranti Tutor. 

Destinatari 

Famiglie volontarie, volontari di associazioni e  cittadini singoli  interessati a partecipare al progetto 

Tempi
Il percorso di formazione si articolerà in cinque    incontri di 2,5  ore ciascuno, e un incontro finale di 2 ore. 

E’ richiesta la massima partecipazione a tutti i moduli formativi

Sede

Gli incontri si svolgeranno a distanza tramite piattaforma (agli iscritti verranno fornite le credenziali di accesso alla piattaforma) 

Non è previsto un contributo di iscrizione 

Iscrizione on line entro Giovedì 22  Aprile  2021 ciccando QUI 

Informazioni

CSV Terre Estensi odv – Centro di Servizio per il volontariato di Ferrara e Modena

Sede di Modena 

Viale della Cittadella, 30 – 41123 Modena (MO) 

Tel 059 212003 – Fax 059 238017

formazione@csvterrestensi.it 

www.volontariamo.it

Tutor Formazione: Sonia Venturini 344/1138333

Il percorso formativo è organizzato nell’ambito del FONDO ASILO, MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE (FAMI) 2014-2020 Obiettivo Specifico: 2. Integrazione/Migrazione Legale – Obiettivo Nazionale ON 3 – Capacity building- lettera j) Governance dei servizi- Supporto agli Enti Locali

Progetto BE.COM-ER – Benessere di Comunità in Emilia-Romagna – Azioni in rete per una comunità accogliente (PROG-2810)

Progetto INTARSI – Azioni in rete per una comunità accogliente (PROG-2832)