Soliera, al via il progetto Reset Reset

Un percorso di partecipazione per ripensare lo Spazio Giovani del Comune Con la convocazione del primo incontro online del tavolo con le associazioni interessate, ha preso avvio il percorso di partecipazione dedicato alla riqualificazione dello Spazio giovani Reset del Comune di Soliera, gestito dalla Fondazione Campori. Forte di un finanziamento della Regione Emilia-Romagna, l’iter partecipativo intende coinvolgere le associazioni locali, i cittadini e soprattutto le giovani generazioni in un progetto che vuole ripensare spazi, attività e capacità di rispondere ai bisogni di Reset, luogo d’incontro dedicato ai ragazzi solieresi dagli 11 ai 18 anni.Lo Spazio giovani Reset ha sede presso il centro polifunzionale Il Mulino, nel cuore di Soliera.

Dalla Regione nuovi aiuti al Terzo settore: al via il secondo bando da oltre 3 milioni di euro

Dalla Regione nuovi aiuti al Terzo settore: al via il secondo bando da oltre 3 milioni di euro per sostenere volontariato e associazioni di promozione sociale, messe a dura prova dall’emergenza sanitaria. Schlein e Calvano: “Una realtà di fondamentale importanza per il tessuto sociale delle nostre comunità, a partire dalle persone più fragili. Non lasciamo indietro chi ci aiuta a non lasciare indietro nessuno” Le risorse, di provenienza statale, serviranno a sostenere le migliaia di realtà, iscritte ai registri regionale e nazionale. Contributi per coprire le spese sostenute durante il periodo di restrizione e di chiusura dei circoli, dagli affitti

Medolla cardioprotetta: una “questione di cuore”

Lo scorso fine settimana in cui, oltre al giorno di San Valentino, c’è stata anche la Giornata mondiale di sensibilizzazione sulle cardiopatie congenite, a Medolla si è conclusa con successo la raccolta fondi per l’acquisto e l’installazione in luoghi pubblici, tra cui le scuole, di quindici defibrillatori, con annesse apposite teche e segnaletica dedicata. L’iniziativa per fare di Medolla una realtà cardioprotetta, partita a novembre 2019 con una cena promossa dall’associazione La Società del Menecò in collaborazione con la Consulta del Volontariato, è proseguita in questi mesi, nonostante tutte le difficoltà conseguenti alla pandemia, con il coinvolgimento di privati cittadini,

Rotta balcanica: una catastrofe umanitaria già annunciata

In programma tre incontri online per informare su quanto sta avvenendo (ed è avvenuto) in Bosnia-Erzegovina In Bosnia-Erzegovina una catastrofe umanitaria annunciata da tempo ci riguarda come cittadini italiani ed europei. I comuni di Fiorano Modenese, Formigine, Maranello e Prignano sulla Secchia patrocinano tre incontri online per comprendere, approfondire e non fare ripiombare nell’invisibilità ciò che sta accadendo non lontano da noi. Il progetto è organizzato da Roberta Biagiarelli dell’associazione Babelia & C.- progetti culturali, con il contributo di EMIL BANCA – il cuore nel territorio e dal Comitato Giovani Soci di Emilbanca di Modena e Provincia e si configura

Comunità educanti. 20 milioni di euro per costruire alleanze educative nei territori

Il “Bando per le comunità educanti”, promosso da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, è rivolto al mondo del Terzo settore e si propone di identificare, riconoscere e valorizzare le comunità educanti, intese come comunità locali di attori (famiglie, scuola, singoli individui, reti sociali, soggetti pubblici e privati) che hanno, a diverso titolo, ruoli e responsabilità nell’educazione e nella cura di bambini e bambine, ragazzi e ragazze che vivono nel proprio territorio. La povertà educativa è un fenomeno complesso, che non riguarda solo la dimensione scolastica, ma più in generale quella educativa, sociale ed economica. Sommando i minori in povertà assoluta

Carpi – Hanno il reddito di cittadinanza, aiuteranno nelle vaccinazioni

Circa sessanta percettori del reddito di cittadinanza saranno coinvolti nelle operazioni di vaccinazione delle persone con oltre 85 anni, iniziate oggi nel punto prelievi di Carpi, per dare una mano: in particolare, collaboreranno con il personale dell’Ausl per organizzare i flussi dei pazienti, facendo mantenere le distanze, rilevando la temperatura corporea e aiutando a sbrigare semplici pratiche.  L’iniziativa scaturisce dalla proposta che i Servizi sociali hanno fatto all’Azienda Usl: predisporre un progetto per coinvolgere nella vaccinazione i beneficiari di questa misura, i quali – come prevede la normativa – devono svolgere alcune ore di attività nell’ambito di “progetti utili per

Al via un corso sui temi della povertà energetica

Porta Aperta Modena insieme a FEDERCONSUMATORI PROVINCIA DI MODENA, PROGETTO INSIEME, Insieme in Quartiere per la Città ODV e ADICONSUM, promuove un progetto per combattere la povertà energetica, ossia la difficoltà delle famiglie a rischio di povertà a sostenere i costi per le utenze, luce e gas prima di tutto. La problematica ha una diffusione molto ampia sia a livello italiano che europeo, tanto che è stato costituto un Osservatorio Italiano sulla Povertà Energetica. Il progetto finanziato dalla Regione Emilia Romagna su fondi per il terzo settore del Ministero, ha lo scopo di sperimentare uno sportello informativo per le famiglie a

Il senso di fare volontariato nel nuovo libro del Centro di Ricerca Maria Eletta Martini

In Italia operano fra i 6 e i 7 milioni di volontari: la loro è una presenza imprescindibile per la società come l’emergenza sanitaria ha dimostrato nel corso degli ultimi 12 mesi. Al senso della loro azione, in particolare nell’ambito della riforma legislativa che ha coinvolto il terzo settore, è dedicato il volume appena uscito, curato dal prof. Emanuele Rossi e dal dott. Luca Gori della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa per la collana “Ripensare il terzo settore” edita dalla Pisa University Press e promossa dal Centro di Ricerca Maria Eletta Martini. Verrà presentato giovedì 18 febbraio alle 17.30 con un evento facebook in diretta dalla pagina del Centro di

La Carta dei Servizi 2021 di Csv Terre Estensi

Online la nuova Carta dei Servizi di Csv Terre Estensi e relative modalità di accesso. Frutto di un’ampia riflessione sia del consiglio direttivo che di tutto lo staff operativo del Centro, la Carta è uno dei principali strumenti con il quale si attua il principio di pubblicità e trasparenza affermato dal Codice del Terzo Settore, al fine di rendere trasparenti le caratteristiche e le modalita’ di erogazione dei servizi, nonché i criteri di accesso e di eventuale selezione dei beneficiari, che vengono applicati a partire dal 1 febbraio 2021. Per facilitarne la consultazione, il file è dotato di segnalibri interni che