I 50 anni del Rotary Club Sassuolo

Posted on

Il Rotary Club Sassuolo-Casalgrande fu ammesso ufficialmente nel Rotary International il 2 Febbraio 1971 e la carta fu consegnata il 7 maggio dello stesso anno. Fu il 50° Club dell’allora 186° Distretto (Emilia Romagna, Repubblica di San Marino, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia ): uno dei quattro distretti nei quali era suddiviso a quel tempo il territorio nazionale.

Atto costitutivo Rotary Club Sassuolo

I soci fondatori furono 22:

dott. Mauro Bellei

comm. Raffaello Benassi (Presidente)

prof. Mario Bertolani

avv. Alviero Bezzecchi

sig. Alberto Bonollo

sig. Vincenzo Bortolucci

avv. Lino Castelli

cav. Mario Costi (Segretario)

dott. Mario Curti

dott. Rezio della Bona

dott. Fausto Favero (Prefetto)

dott. Ugo Frigieri (Vice Presidente)

rag. cav. Antonio Giovanardi

dott. Remo Lasagni (Vice Presidente)

prof. Armando Morini

prof. Franco Nobile

sig. Cesare Pasquinelli

ing. Mauro Poppi

dott. Francesco Preite

dott. Enzo Ricci

ing. Mario Rossi

rag. Pier Giorgio Zanfi (Tesoriere)

Da allora il Rotary Club Sassuolo si è sempre impegnato a favore del territorio con numerosi service di grande impatto, nel sociale, nella cultura e nella sanità, e, nonostante la pandemia in corso, continua a mantenere vivo e ad accrescere il numero dei propri soci. Sono entrati recentemente a far parte del sodalizio, infatti, l’architetto Elena Magarotto, dirigente nel settore ceramico, e il dottor Filippo Maggioni, dirigente nel settore edilizio. “Abbiamo ricevuto una grande e importante eredità morale – spiega il presidente Luca Silingardi – che cercheremo di accrescere restando sempre al servizio del nostro territorio, al di sopra di ogni interesse personale, come recita il motto del Rotary International: SERVICE ABOVE SELF”.