Poste le basi per attività di cooperazione tra Carabinieri e CRI nel Modenese

Posted on

Si è tenuto lo scorso 8 Gennaio il proficuo incontro istituzionale tra la Croce Rossa Italiana e l’Arma dei Carabinieri, la prima rappresentata dal Presidente del Comitato di Modena Carlo Meschiari e dal Vicepresidente Marco Ranuzzi, per la seconda invece ne hanno preso parte il Comandante Provinciale dell’Arma, Col. Marco Pucciatti ed il Comandante del Reparto Operativo Ten. Col. Paolo Bigi.

Le autorità si sono incontrate presso il Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Modena, dove è stato riconosciuto che la CRI ha di fatto un legame istituzionale con l’Arma e con le altre Autorità territoriali. Molti sono i motivi che uniscono le due organizzazioni, in primis le finalità di aiuto alla popolazione ed al territorio che esse presiedono: da un lato i Carabinieri, storica istituzione volta alla professionale difesa della popolazione e dall’altro la Croce Rossa che con i suoi volontari offre aiuto nel campo sociale e sanitario. Entrambe le parti hanno tenuto ad esprimere la volontà di continuare la già preesistente collaborazione, dichiarando di voler avviare una serie di attività congiunte mettendo a disposizione risorse e competenze appartenenti al proprio perimetro.

Proiettata nell’attuale contesto sociale e territoriale, questa dichiarazione assume un significato importante per la collettività, dove la protezione, la sicurezza e la salute dei cittadini costituiscono al giorno d’oggi una vera necessità.

Sono molto soddisfatto per la cordialità con cui si è tenuto l’incontro” ha affermato Meschiari “l’intenzione del Comitato è quella di proseguire in questa direzione al fine di irrobustire la rete di collaborazione con le altre istituzioni locali”.

Continua poi il Col. Pucciatti “Vogliamo fornire alla nostra comunità un servizio sempre più efficiente che possa essere pienamente integrato con le risorse territoriali ed in questo la Croce Rossa puo fornire un ottimo supporto”.