Un aiuto per far ripartire Nonantola dopo gli ingentissimi danni dell’alluvione

Nonantola, colpita duramente dall’alluvione di domenica 6 dicembre provocata dalla rottura dell’argine del Panaro tra Castelfranco Emilia e Gaggio, in queste ore sta facendo anche i conti con gli ingentissimi danni a residenti, edifici pubblici ed aziende.

Considerando le tante richieste giunte per poter fornire un aiuto al paese, il Comune ha aperto un conto corrente per contribuire alla rinascita di Nonantola

Causale: Esondazione Nonantola

Iban: IT89 U061 1566 8900 0000 0004 150