Formigine – “Dopo di noi”, una vittoria di tutta la comunità

“Con il progetto ‘Dopo di Noi’ alle ex scuole Carducci riusciamo a rispondere a una richiesta sociale fondamentale, come fornire un’area rivolta ai disabili, alle loro famiglie e alle persone bisognose, ad attivare politiche di rigenerazione urbana, adottando sistemi all’avanguardia, e a conservare migliorandolo un patrimonio storico e identitario importante per Formigine. Un risultato straordinario: sicuramente molto meglio di vedere sorgere delle villette nel cuore del paese”. Così Davide Romani, capogruppo consigliare della Lega Salvini Premier, che, insieme ai consiglieri della Lista Civica Per Cambiare e al Comitato ‘Salviamo le Ex Carducci’, ha attivato una serie di iniziative politiche e sociali che hanno sensibilizzato i cittadini nella difesa di un bene pubblico unico per la sua posizione e storia.

Lo confermano il coordinatore della civica Paolo Bigliardi e i consiglieri Costantino Righi Riva e Marina Messori. “Ci è voluta veramente infinita tenacia e caparbietà per contrastare il disegno di vendita dell’area delle Ex Carducci con abbattimento dell’edificio storico per destinazione a edilizia privata, già deliberata dalla giunta Richeldi nella stesura del PSC 2013. Scelta poi messa in moto dall’amministrazione Costi, con la delibera di apposito bando per realizzare 8 villette. Oggi che tutto il paese è unito per sostenere il progetto presentato dalla associazione Rock No War, c’è veramente grande soddisfazione”.

Grande soddisfazione è espressa da Angela Spezzani, presidente del Comitato ‘Salviamo le Ex Carducci’, che evidenzia “abbiamo dato voce a tanti cittadini e associazioni locali che vedevano un patrimonio pubblico importante a rischio di vendita e di abbattimento. Le nostre due campagne di raccolta firme, le maschere al carnevale e la manifestazione in piazza, hanno avuto il merito di far riflettere tutti e salvare l’area e la parte storica dell’edificio. Un grande risultato”.