Unione Terre d’Argine: supporto ai familiari che si prendono cura dei propri cari

COVID 19 ha avuto pesanti impatti sui caregiver -familiari impegnati nella cura di un proprio caro- in termini di sovraccarico di stress, isolamento, carico assistenziale.

Per dare supporto ai caregiver l’Unione delle Terre d’Argine (UdTA) ha assegnato ad Anziani e non solo scs un intervento che prevede attività di informazione, orientamento, formazione e gruppi di auto mutuo-aiuto nonché incrocio di domanda e offerta di lavoro di cura, creazione di una banca dati di assistenti familiari e loro formazione. Lo sportello presso Anziani e non solo (Via Lenin 55 Carpi-tel. 059 645421) riceve i familiari, previo appuntamento, il lunedì e il mercoledì dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00. Oltre alle attività di sportello, è già possibile partecipare a gruppi di auto mutuo-aiuto.

Un gruppo di auto-mutuo aiuto è un gruppo di persone che vivono una situazione simile e che condividono vissuti e esperienze. L’UdTA, avvalendosi di Anziani e non solo, promuove due gruppi: uno rivolto a caregiver familiari di persone adulte (ad esempio a chi assiste un proprio genitore o coniuge con una malattia cronica invalidante) e uno rivolto a genitori di bambini e adolescenti con disabilità.

  • Gli incontri dei gruppi -supportati da un facilitatore- hanno lo scopo di sviluppare una rete che consenta di superare le solitudini individuali, favorire la riduzione dello stress, sviluppare capacità individuali nell’affrontare i problemi, dare reciproco aiuto.
  • Gli incontri si svolgono con cadenza mensile presso la Casa del Volontariato in Viale Peruzzi 22 a Carpi. La partecipazione è gratuita ma i posti sono limitati ed è necessario prenotarsi. Il prossimo appuntamento è previsto per il 12 Ottobre alle ore 20.30.

Per preservare la salute fisica e mentale del caregiver saranno offerte anche opportunità di sollievo dalla attività assistenziale. Ciò con riferimento alla delibera n.2318/2019 della Regione Emilia Romagna che ha stanziato – per la prima volta in Italia- risorse pari a 7 milioni di euro destinati a sostenere il familiare che si prende cura.

Al fine di offrire un servizio domiciliare che “sollevi” il caregiver dai compiti di cura l’Unione delle Terre d’Argine ed il Distretto Sanitario di Carpi, con il finanziamento della Regione Emilia Romagna, il supporto progettuale di Anziani e non solo e l’intervento operativo delle Agenzie per il lavoro Umana e Synergie Italia, sperimenteranno per un gruppo iniziale di massimo trenta famiglie (a cui siano stati sospesi i servizi di centro diurno causa Covid o che non siano ancora in carico ai servizi) per la durata di sei mesi un servizio gratuito di interventi di sollievo. I pacchetti di sollievo saranno offerti sulla base delle esigenze specifiche del nucleo familiare e potranno essere articolati in interventi di 4 ore settimanali, di copertura per un fine settimana o della durata continuativa di 2 settimane. Il servizio, del tutto innovativo, sarà operativo – previa individuazione dei beneficiari da parte dei servizi sociali dell’UTA dal mese di novembre e sarà attentamente monitorato al fine di valutarne l’efficacia e la replicabilità.

 Infine, presso lo sportello gestito da Anziani e non solo scs , i familiari potranno richiedere un servizio gratuito di ricerca e selezione di assistenti familiari ed educatori per incarichi ad ore oppure in convivenza.

Per la contrattualizzazione e gestione del rapporto di lavoro saranno forniti riferimenti e condizioni offerte dai patronati e dai soggetti autorizzati.