Csv, volontariato e pandemia: “ecco cosa abbiamo imparato”

Hanno chiuso le sedi al pubblico, ma in poche ore hanno riorganizzato il personale a distanza e non hanno mai smesso di fornire i servizi: quelli tradizionali e quelli richiesti dalla nuova situazione.Per via digitale o per telefono hanno erogato un’infinità di consulenze su come fare volontariato in sicurezza.Hanno mobilitato decine di migliaia di volontari, in gran parte giovani e alla prima esperienza di impegno gratuito.Sono diventati delle “centrali” di smistamento di informazioni e di storie, ma anche di richieste d’aiuto da persone in difficoltà, svolgendo con lo spirito di un “pronto soccorso” una funzione cruciale di raccordo tra associazioni,

21 settembre: giornata mondiale dell’Alzheimer

L’obiettivo della giornata è diffondere conoscenza e sensibilizzare le persone a questa malattia.Nel mondo -informa Cittadinanza Attiva ER in un comunicato- la malattia di Alzheimer colpisce circa 40 milioni di persone e solo in Italia ci sono circa un milione di casi, per la maggior parte over 60.Oltre gli 80 anni, la patologia colpisce 1 anziano su 4.I dati sull’Alzheimer non sono incoraggianti: il numero di persone affette da questa patologia è in continua crescita, infatti si stima che ogni 3 secondi venga diagnosticata un caso di demenza.Questi numeri sono destinati a crescere drammaticamente a causa del progressivo aumento della durata della vita,