Medolla – 10 anni del progetto di volontariato Parchiamo

Due domeniche di settembre, il 6 e il 27, a Medolla saranno dedicate al decimo anniversario del progetto “Parchiamo”, che ha introdotto nel territorio comunale il volontariato verde di quartiere, grazie al quale privati cittadini, adeguatamente formati e in collaborazioni con gli uffici comunali, si occupano della manutenzione ordinaria di aiuole e aree verdi pubbliche.

La prima giornata vedrà protagonista una biciclettata aperta a tutti (partecipazione gratuita con prenotazione obbligatoria ai numeri 3343244256, 3953126305 o 3295353155) che toccherà diversi parchi pubblici, piste ciclabili e tre ville private, che per l’occasione apriranno i loro stupendi giardini. Ritrovo alle 15.15 al parco di via Genova, muniti di acqua in borraccia (meno gradita la plastica) per dissetarsi e la mascherina necessaria durante le soste.

Quindi partenza per il Parco dei Gelsomini e da lì, attraverso la ciclabile di via Giuseppe Impastato, arrivo al Parco della Quercia, a quello dei Melograni, e poi lungo la ciclabile per Camurana fino a Villa Molinari, dove si terrà una breve visita con cenni storici e botanici al giardino. Per via Camurana e via Grande si arriverà poi a Villa Escher, dove oltre alla visita del parco verrà offerta una merenda, per poi ripartire alla volta di Villafranca dove, dopo un passaggio al Parco Mon Jardin e del Gelso, si arriverà intorno alle 18 a Villa Raisi-Ghirardini, per l’ultima tappa di giornata, con visita al giardino.

Il 27 settembre il primo appuntamento di giornata è invece al Parco del Salice alle 9.45, dove verrà presentato alla presenza dell’autrice “Il paese di quel che non c’è più” (Edizioni MnM & Amolà), della scrittrice medollese Rita Caleffi. A seguire, avverrà l’inaugurazione della prima postazione medollese di book crossing, in collaborazione con “La Biblioteca del Gufo”, realtà impegnata, oltre che nella diffusione della lettura, in progetti di solidarietà. Nel pomeriggio, ritrovo in bicicletta alle 15 in piazza Garibaldi e breve trasferimento al Parco Mon Jardin, dove alle 16 avrà luogo lo spettacolo di e con Lorenzo Bonazzi “Per l’acqua che scende o che sale c’è sempre un canale”, e a seguire merenda per tutti.

A garantire le sicurezza dei partecipanti, durante tutti gli eventi verranno rispettate le norme di distanziamento, mentre le biciclettate godranno dell’assistenza della Polizia Locale.