Servizio civile, proroghe e riattivazioni

Posted on

E’ stata pubblicata il 4 aprile la Circolare del Capo del Dipartimento recante indicazioni agli enti circa l’impiego degli operatori volontari del servizio civile universale nell’ambito dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

La finalità è consentire di riattivare i progetti attualmente sospesi e far iniziare quelli non ancora avviati, così da contribuire alla gestione della straordinaria situazione di emergenza che il Paese sta affrontando, nel rispetto delle disposizioni del Governo e in linea con i principi di precauzione e cautela che il contesto impone.

Attraverso procedure semplificate ed accelerate, la Circolare disciplina tutte le divere casistiche dei progetti, individua le modalità di attuazione, approfondisce gli aspetti dell’attività di formazione, monitoraggio e valutazione, dettaglia il coinvolgimento degli operatori volontari e del loro status, definisce il calendario di prossimi avvii e subentri.

Entro il 15 aprile p.v. gli enti dovranno dare comunicazione al Dipartimento rispetto a come intendono dare attuazione alla Circolare e fino ad allora continuerà ad essere garantito il permesso straordinario agli operatori volontari che non potranno ancora prestare servizio attivo a causa della sospensione dei progetti.

Contestualmente, anche per consentire agli enti di dedicarsi al lavoro di riattivazione dei progetti attualmente sospesi, è prorogato il termine di scadenza per la presentazione dei programmi d’intervento di servizio civile universale per l’anno 2020 alle ore 14.00 del 29 maggio p.v. con la comunicazione qui pubblicata.