Distretto di Mirandola – Coronavirus: servizi alla popolazione

Posted on

* Cavezzo: Spesa, pasto, farmaci: le situazioni di bisogno e fragilità vanno segnalate al Comune. Il servizio e la consegna verranno gestiti da ASP, grazie alla rete dei Servizi Sociali
Il Comune di Cavezzo ha attivato nei giorni scorsi due numeri telefonici di pubblica utilità (3273784534 e 3387105087) per informazioni sui pubblici servizi e sul territorio comunale di Cavezzo. A questi numeri, attivi dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 e il sabato dalle 8 alle 14, si raccomanda di segnalare anche tutte quelle situazioni di bisogno e fragilità di vario tipo per l’acquisto e la consegna di spesa alimentare, farmaci e pasto. Le segnalazioni verranno prese in carico dalla rete dei Servizi Sociali Territoriali. Saranno dunque gli assistenti sociali, telefonicamente, a informare i diretti interessati delle modalità di erogazione e di eventuali costi a carico del beneficiario, oltre a valutare l’effettiva necessità dell’intervento, in base al tipo di fragilità della persona e all’assenza o meno di rete famigliare/amicale. Eventuali casi di persone fragili in isolamento domiciliare verranno invece segnalate al Punto Unico di Accesso Socio Sanitario (PUASS), che ha funzione di centrale operativa e coordinamento.

* Cavezzo: Il Comune contatta chi vive solo in casa
In questi giorni, i Servizi Sociali del Comune stanno contattando telefonicamente tutti gli anziani over 75 in una condizione di “vita sola”, e cioè che vivono da soli o con altri anziani over 75, e che risultano non avere una rete familiare capace di supportarli. L’ intervento si propone di verificare il loro stato di salute e di accudimento, valutando, in caso di bisogno, forme qualificate di assistenza o aiuto, tramite l’ Azienda pubblica dei Servizi alla Persona (Asp) dei Comuni Area Nord, dopo la segnalazione al Punto Unico di Accesso Socio Sanitario. Rimangono attivi i numeri di pubblica utilità attivati dal Comune: 3273784534 e 3387105087.

Medolla: il comune raccoglie le segnalazioni per bisogni legati a spesa, farmaci e pasto attivi due numeri di pubblica utilità per i dubbi dei cittadini
Vanno segnalati ai due numeri telefonici (0535 53812 e 0535 53811) del Comune di Medolla eventuali situazioni di bisogno e fragilità di vario tipo per l’acquisto e la consegna di spesa alimentare, farmaci e pasto. Saranno poi gli assistenti sociali, sempre telefonicamente, dopo una valutazione della situazione e della presenza o meno di una rete famigliare/amicale, a informare i diretti interessati sul servizio e su eventuali costi. Il servizio sarà poi erogato, con tutte le precauzioni necessarie, tramite il personale ASP, l’Azienda dei Servizi alla Persona dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord. Gli stessi numero di telefono, attivi dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 13 (il giovedì anche dalle 14.30 alle 16.30) sono a disposizione dei cittadini per informazioni sui pubblici servizi e sul territorio comunale di Medolla. Gli uffici comunali sono invece aperti al pubblico il lunedì, il giovedì e il sabato dalle ore 10 alle ore 13, il giovedì anche dalle 14.30 alle 16.30. Si ribadisce che ci si deve recare fisicamente in Comune nei soli casi di assoluta necessità, in caso di dubbi si raccomanda di contattare il Comune telefonicamente.

* Concordia: consegne a domicilio

* Mirandola: Cibo e servizi, le consegne a domicilio a Mirandola

Medolla: Cibo e servizi, le consegne a domicilio a Medolla

Porta Aperta Mirandola: Presso il centro di ascolto in via Montorsi, con le necessarie precauzioni, viene effettuata la distribuzione di generi alimentari ogni martedì e giovedì dalle 10.30 alle 12.

* Mirandola:

* Area Nord: L’Associazione Volontari Aquaragia di Mirandola aderisce all’iniziativa “L’Unione fa la spesa” promossa da Coop a livello provinciale, per favorire la consegna della spesa a domicilio per persone anziane e persone con problemi di mobilità: per informazioni e richiedere il servizio è possibile contattare il 347 110 9864.

* Concordia:

* Concordia: UNA TELEFONATA PER GLI ANZIANI CHE VIVONO SOLI
A partire da lunedì 30 Marzo, i Servizi Sociali inizieranno a contattare telefonicamente tutti gli anziani over 75 che vivono da soli o con altre persone anziane senza una rete familiare in grado di dare loro sostegno. Questa iniziativa ha come obiettivo di verificare il loro stato di salute e di accudimento, nonché la loro situazione psicologica in un momento in cui i contatti sociali sono ridotti. Le assistenti sociali valuteranno l’attivazione, in caso di bisogno, di forme qualificate di assistenza tramite l’Azienda pubblica dei Servizi alla Persona (A.S.P.) dei Comuni Modenesi Area Nord.
Per segnalazioni provenienti dai cittadini, rimane sempre attivo il numero 0535.412911, che il Comune di Concordia ha messo a disposizione dei concordiesi, fin dai primi giorni dell’emergenza, con un’operatore dalle ore 8 alle 13, dal lunedì al venerdì.

* Distretto di Mirandola: ritiro farmaci
Mirandola – presso Ospedale, via A. Fogazzaro, 6
Modalità di prenotazione (lun-ven ore 9.00-16.00)

·         per telefono al numero 0535 602266

·         per posta elettronica, all’indirizzo farmaciamir@ausl.mo.it

·         per fax, al numero 059 3963886

Indicare sempre un recapito telefonico per essere ricontattato in caso di necessità. Ove possibile allegare la prescrizione dei farmaci.

Modalità di ritiro
Il pacchetto-terapia potrà essere ritirato a partire da 2 giorni dopo la prenotazione e/o come da accordi con il farmacista. In collaborazione con i Comuni e le Associazioni di volontariato, è prevista la possibilità della consegna dei farmaci al domicilio del paziente. In particolare è prevista per situazioni quali: pazienti Covid positivi e/o in quarantena, pazienti fragili come ad es. anziani, immunodepressi, pluri-patologici senza appoggi o supporti per il ritiro dei farmaci. Per informazioni sull’attivazione del servizio per i comuni dell’Unione Comuni  Modenesi Area Nord consultare la pagina web http://www.unioneareanord.mo.it/Notizie/emergenza-coronavirus-numero