Terzo settore, fatture senza imposta di bollo

Esenzione dal bollo per le fatture degli enti del Terzo settore (Ets) in attesa di chiarimenti. L’articolo 82, comma 5 del Dlgs 117 / 2017 (Codice del Terzo settore o Cts) prevede l’agevolazione per tutti «gli atti, i documenti, le istanze, i contratti, nonché le copie anche se dichiarate conformi, gli estratti, le certificazioni, le dichiarazioni, le attestazioni e ogni altro documento cartaceo o informatico in qualunque modo denominato posti in essere o richiesti» da questi enti.

La formulazione è più ampia rispetto all’analoga misura prevista per le Onlus (articolo 27-bis della Tabella allegato B al Dpr 642/1972) e proprio per questo l’agenzia delle Entrate, in occasione di Telefisco, ha esteso l’esenzione alle fatture emesse dagli Ets.

Un aspetto sul quale la prassi ancora non si è pronunciata riguarda le fatture ricevute da questi enti. Si pensi, per esempio, aduna consulenza legale effettuata nei confronti di un’organizzazione di volontariato o all’acquisto di materiali sportivi da parte di un’associazione del Terzo settore che esercita sport dilettantistico.

(da Il Sole 24 Ore del 12 Febbraio)