5 dicembre, Giornata del volontariato

Posted on

Il prossimo 5 dicembre la 34^ Giornata mondiale del volontariato sarà dedicata al suo ruolo nel favorire l’inclusione sociale. “Volunteer for an inclusive future” è infatti lo slogan diffuso dall’Unv, l’agenzia delle Nazioni Unite dedicata a questo fenomeno, che secondo alcune stime coinvolge circa un miliardo di persone nel mondo.
La scelta è legata al decimo dei 17 Obiettivi fissati dall’Agenda Onu 2030 per lo sviluppo sostenibile: “Ridurre le disuguaglianze all’interno e fra le nazioni”. “Il volontariato, – scrive l’Unv, – fornisce alle persone, in particolare a quelle più frequentemente escluse, opportunità che hanno impatto concreto sulle loro vite e svolge un ruolo costruttivo nelle comunità attraverso la messa a disposizione gratuita di tempo e capacità”.

Anche in Italia la Giornata sarà celebrata con diversi eventi.

Proprio il 5 dicembre a Roma, presso l’aula magna della facoltà di Architettura dell’università Roma Tre, Forum terzo settoreCSVnet e Caritas Italiana organizzato l’incontro dal titolo  “Ricostruire una comunità solidale: il ruolo del volontariato nel terzo settore”, e vedrà tra gli altri l’intervento del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, oltre a relazioni di esperti e testimonianze di volontari.

Ma a dare come si sul dire “inizio alle danze” alle celebrazioni del 5 dicembre è stato, venerdì scorso, il CSV di Ferrara Agire Sociale che, a Ferrara, insieme all’Università del volontariato ha organizzato una conferenza di presentazione dell’indagine  “Volontari ed attività volontarie in Italia” (Il Mulino), una delle pubblicazioni più importanti degli ultimi anni in materia, alla presenza di Riccardo Guidi, ricercatore dell’Università di Pisa e tra gli autori del volume.