Backstage con Nek per SOS Villaggi dei Bambini

Nek è il nuovo testimonial della campagna di raccolta fondi di SOS Villaggi dei Bambini promossa sulla piattaforma benefica CharityStars. Chi deciderà di sostenere, con una donazione, i progetti dell’organizzazione a favore di bambini e ragazzi privi di cure familiari, potrà aggiudicarsi due biglietti per assistere al concerto in programma il prossimo 11 gennaio al Teatro EuropAuditorium di Bologna. E al termine dello show potrà incontrare l’artista nel backstage.

SOLIDARIETÀ ALL’ASTA: VINCE IL PIÙ GENEROSO

Vincere è semplice. Basterà collegarsi al link www.charitystars.com/concertinek e fare una donazione a favore di SOS Villaggi dei Bambini. C’è tempo fino al 25 novembre. Alla chiusura dell’asta, il più generoso tra i fan di Nek avrà l’occasione di ascoltare dal vivo i brani del nuovo album Il mio gioco preferito – parte prima oltre alle hit collezionate in oltre venticinque anni di carriera.

«Siamo davvero felici che Nek abbia accettato di sostenere SOS Villaggi dei Bambini. È un artista molto amato, soprattutto tra i più giovani, che ha mostrato da sempre grande sensibilità. Ci auguriamo che i fan si lascino ispirare dalla sua generosità, decidendo di fare una donazione a sostegno della nostra organizzazione», commenta Francesca Landi, Responsabile della Comunicazione Esterna di SOS Villaggi dei Bambini.

L’organizzazione è impegnata da settant’anni al fianco di bambini e ragazzi privi di cure familiari o a rischio di perderle, per garantire loro un ambiente sano e accogliente nel quale poter crescere. Inoltre lavora con le famiglie d’origine per prevenire le crisi che ne causano la separazione e offre accoglienza di tipo familiare ai bambini che sono privi di cure adeguate. 

SOS Villaggi dei Bambini è parte del network di SOS Children’s Villages, la più grande Organizzazione a livello mondiale impegnata da oltre 70 anni nel sostegno di bambini e ragazzi privi di cure familiari o a rischio di perderle. Lavora con le famiglie d’origine per prevenire le crisi che ne causano la separazione e offre accoglienza di tipo familiare ai bambini che sono privi di cure adeguate.È presente in 136 Paesi e territori, dove aiuta oltre 1 milione di persone tra bambini, bambine, ragazzi, ragazze e le loro famiglie.  In Italia promuove i diritti di oltre 44.000 bambini e giovani e si prende cura di oltre 1.000 persone tra bambini, ragazzi e famiglie che vivono gravi momenti di disagio. Lo fa attraverso 6 Villaggi SOS – a Trento, Ostuni (Brindisi), Vicenza, Roma, Saronno (Varese), Mantova – un Programma di affido familiare interculturale a Torino e un Programma di sostegno psico-sociale per Minori Stranieri Non Accompagnati in Calabria.