Rigeneria-MO: COMPETENZE PER IL WELFARE GENERATIVO E L’INNOVAZIONE SOCIALE

Posted on

Modena Settembre-Dicembre 2019

L’attuale periodo storico è caratterizzato da trasformazioni rapide, radicali e imprevedibili che segneranno anche il futuro delle nuove generazioni e del pianeta: cambiamenti climatici, migrazioni, pervasività delle nuove tecnologie, incremento demografico, ridiscussione del concetto di democrazia rappresentativa, crisi e diseguaglianze economiche, mutamenti geopolitici…

I cambiamenti in atto tuttavia, se compresi e affrontati con una visione adeguata e le competenze necessarie, rappresentano anche un’opportunità per favorire innovazione tecnologica ed economica, contrastare le povertà, ampliare diritti e inclusione sociale, promuovere stili di vita sostenibili, rafforzare il protagonismo della società civile e costruire comunità più coese e solidali.

Questa situazione, con i rischi e le opportunità sopra evidenziati, riguarda anche il contesto italiano, incluso il territorio modenese, le sue comunità e gli attori che lo vivono, tra cui il ricco e composito mondo del terzo settore locale.

Nella provincia di Modena si contano oltre 1500 soggetti riconducibili formalmente al terzo settore (per la maggior parte OdV e ApS) oltre a gruppi informali e parrocchiali, onlus, associazione sportive, singoli cittadini attivi nel volontariato, in servizi e progetti solidali e di prossimità, che rappresentano anche un importante sostegno alle politiche di welfare pubblico, con cui interagiscono spesso in una logica di sussidiarietà e collaborazione. Un tessuto e un capitale sociale attivo, disponibile, quantitativamente significativo ma che, dal punto di vista qualitativo, dell’impatto e della consapevolezza del proprio agire, presenta ancora ampi margini di miglioramento, importanti possibilità di ottimizzazione delle risorse e dell’organizzazione, in un’ottica di sempre maggiore trasparenza, innovazione, efficienza ed efficacia degli interventi.

Mondo del non profit, infine, che sta vivendo un importante e delicato momento di transizione contrassegnato dalla Riforma del Terzo Settore che delinea nuove prospettive e assetti legislativi, organizzativi e operativi (anche per i CSV con i processi di fusione) che vanno compresi e sfruttati appieno per affrontare con gli strumenti, le competenze, la consapevolezza necessari le sfide della contemporaneità, anche in questo territorio.     

Proponiamo un percorso formativo che vuole iniziare ad esplorare l’ampio tema dell’innovazione sociale, per iniziare a gettare le basi di un linguaggio e una conoscenza comune degli strumenti disponibili, al fine di sviluppare servizi/progetti di innovazione sociale e welfare di comunità, con modalità collaborative e generative tra i vari partner del territorio.

Per questo l’approccio metodologico sarà multi-stakeholder e multi-dimensionale, coinvolgendo sia gli operatori e la governance del CSV Modena, sia le comunità e i portatori di interesse.

Calendario degli incontri

Martedì 10 settembre ore 18.00 – Lo Spazio Nuovo

Prof. Stefano Laffi “Giovani e Volontariato: Una sfida comune

Martedì 8 Ottobre ore 18.30 – 20.00 c/o CSV Modena

Dott.sa Lara Porciatti – Area S3 di Modena ART-ER

L’ecosistema regionale della Ricerca e dell’Innovazione: strumenti e opportunità

Introduzione di alcuni concetti chiave in merito al tema “innovazione” che saranno approfonditi nei moduli successivi, attraverso la presentazione dell’ecosistema regionale della ricerca e dell’innovazione e le sue opportunità, con particolare attenzione a quelle dedicate ai giovani del territorio della provincia di Modena.

Martedì 29 Ottobre ore 18.30 – 20.00 c/o CSV Modena

Dott. Kristian Mancinoni – Unità Competenze per l’Innovazione ART-ER

Comunità di impatto: innovazione sociale in Emilia-Romagna

Con questo secondo incontro si intende declinare il concetto di “innovazione” in chiave sociale, verificando quali condizioni abilitano la creazione di nuove connessioni e nuove risposte a bisogni sociali.

Per iscriversi cliccare qui.

Mercoledì 20 Novembre ore 16.00 – 18.30 c/o CSV Modena

Prof. Riccardo Guidi – Ricercatore al Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Pisa,

Docente dei corsi di Organizzazione dei Servizi Sociali e Sociologia del Terzo Settore; sociologo, autore di numerosi studi e ricerche su volontariato e partecipazione.

I nuovi volti del volontariato in Italia

Per iscriversi cliccare qui.

Martedì 10 Dicembre ore 18.00 – 21.00  c/o CSV Modena

Avv. Luciano Gallo

Rapporti tra Pubblica Amministrazione e Terzo Settore: co-programmazione, co-progettazione, convenzioni alla luce della attuale normativa

Per iscriversi cliccare qui.

Destinatari:

Il percorso formativo è rivolto a tutti gli Enti di Terzo Settore, Enti locali e altri stakeholder della provincia di Modena, interessati ad approfondire gli argomenti proposti e a collaborare con gli altri soggetti del territorio per promuovere nuovi progetti di innovazione sociale.

Informazioni

Centro di Servizio per il Volontariato di Modena – Area Formazione

Viale della Cittadella, 30 – 41123 Modena (MO) Tel 059 212003 – Fax 059 238017 e-mail formazione@v