Concordia – La Croce Blu cerca volontari per il centralino e l’accompagnamento

Ogni servizio ha la sua piccola storia e sono tante le cose positive che tornano indietro a chi fa volontariato in associazione. Ce lo racconta Denny Marchesi, presidente della Croce Blu di Concordia e San Possidonio che ha iniziato a fare volontariato in Croce Blu per una…. scommessa!

di Laura Solieri

“Era il lontano 1996 e un mio amico insisteva affinché provassi ad entrare in associazione, convinto che per me sarebbe stata una bella esperienza. Io non ero interessato e scommisi con lui che sarei durato 15 giorni. Oggi posso dire di essere veramente contento di aver perso quella scommessa” sorride Denny. Aiutare gli altri, fare amicizie, stare in compagnia: sono tante le cose positive che si possono ricavare dall’associazione.

Ad oggi la Croce Blu di Concordia e San Possidonio ha settanta volontari ma per garantire più servizi ne servirebbero altri. “Quando uno pensa alla Croce Blu pensa spesso al sangue, all’emergenza, all’ambulanza ma è doveroso ricordare che la Croce Blu è anche altro da questo – spiega Marchesi – Ad esempio, cerchiamo volontari per il centralino perché rispondere alle telefonate è il fulcro dell’associazione. Cerchiamo anche volontari per il servizio di trasporto di persone autosufficienti dove non è necessaria una formazione particolare ma un periodo di affiancamento per capire come meglio svolgere il servizio, per accompagnare ad esempio le persone a una visita medica”.

Per qualsiasi informazione e dare la propria disponibilità come volontari è possibile telefonare allo 0535 40175, scrivere a crocebluconcordia@libero.it e seguire la pagina facebook Croce Blu Concordia s/S – S.Possidonio.