A Medolla arriva l’Emporio Solidale di Comunità

Nel simbolo dell’Emporio Solidale di Comunità sono rappresentate le persone, che prendono e danno formando insieme il tronco; i colori sono le diverse aree di solidarietà: il lavoro, la salute, la scuola, l’abitazione, il credito, il tempo libero e i beni materiali. Il libro simboleggia la condivisione, l’informazione, la rete di supporto dentro la comunità. Le foglie che si colorano sono le persone a cui speriamo di dare dignità.
Perchè il primo obiettivo è la salvaguardia della dignità delle persone.

Il progetto, scrivono gli organizzatori, trae le energie e le risorse dentro la comunità attiva. Farle emergere e unirle in una rete comune a sostegno dei più deboli è l’impegno delle Associazioni che partecipano al progetto: “Siamo cittadini volontari del territorio ed Associazioni di volontari, cooperiamo in sinergia con la realtà del pubblico e del privato. Promuoviamo la cultura del consumo responsabile e consapevole, la riduzione dello spreco, nell’ottica della solidarietà tra le persone e verso l’ambiente. Poniamo la massima attenzione all’ascolto, alla prossimità ed alla relazione tra le persone. Favoriamo il senso di responsabilità, l’autonomia e l’inclusione sociale. Mettiamo la dignità umana al centro, perché è l’unico valore che può dare la speranza a chi la speranza l’ha perduta.”

Ispirato agli Empori della Solidarietà, il Cortile Solidale è rivolto non solo a chi fatica nel sostentamento materiale, ma anche alle famiglie e alle persone che rischiano un indebolimento della loro rete relazionale.

Il Cortile Solidale è una idea condivisa tra diversi soggetti del terzo settore e del volontariato: Caritas Diocesana e Medolla, Consulta del Volontariato di Medolla ed una rete interassociativa dell’Area Nord di Modena. Il progetto è in collaborazione con la Amministrazione Comunale di Medolla.

Il 18 Novembre 2018 presso la Comunità il Raggio di Sole di Medolla, dalle 10.00 alle 11.30 i volontari del Cortile Solidale vi aspettano per un caffè: “Siamo con voi per illustrarvi il progetto ed aprire i locali rendendo massima la partecipazione della comunità”.

Nelle settimane successive si svolgeranno le diverse attività di preparazione all’apertura dell’Emporio. “Per questo -concludono i volontari nel comunicato- Vi aspettiamo per ogni idea, servizio, intervento e per chi vuole essere un nuovo volontario”. Chiunque si volessero unire al gruppo, associazioni del territorio, liberi professionisti, imprese, il cortile è il luogo giusto ed aperto a tutti. Perchè il cuore pulsante della solidarietà è nella condivisione del tempo, delle idee, delle proposte da parte dell’intera comunità. Nessuno escluso.

Per ogni informazione potete contattarci a: cortilesolidale@gmail.com