Nasce un Romagna il primo bagno per disabili gravi

Posted on

Ha inaugurato ieri e aprirà domani, 1 agosto, a Punta Marina Terme, sul litorale ravennate, “Tutti insieme. Nessuno escluso”, la prima struttura balneare per disabili gravi dell’Emilia-Romagna, la terza, di questo tipo, in Italia.
Il progetto è nato dalla volontà di un faentino di 44 anni, Dario Alvisi, malato di SLA e recentemente scomparso. A dar vita all’associaizone e al relativo progetto la moglie di Dario, Debora, insieme alla sua famiglia: “Il nostro sogno era quello di riuscire a portare in acqua anche persone che da anni che non riesono a fare un semplice bagno – dice Debora- L’idea è nata da un viaggio che io e mio marito abbiamo fatto in Puglia, 800 km percorsi perchè Dario, dopo cinque anni, potesse fare un bagno in mare, grazie a una spiaggia attrezzata per disabili”. Da allora Dario e la moglie hanno lavorato per poter realizzare una struttura simile vicino a casa, nella loro Romagna. Ed ora il sogno è diventato realtà: “Mio marito purtroppo è morto lo scorso aprile – conclude Debora – ma la cosa importante è che del nostro progetto possano usufruire altri disabili, realizzando così quello che era anche il sogno di Dario”.

La struttra può accogliere anche disabili gravi: è dotata, infatti, di attrezzature speciali come colonnine per acqua e luce per chi necessita di ventilazione meccanica e le barelle speciali che si adattano un po’ a tutti i tipi di disabilità. Completamente gratuita, è dotata di 7 posti -di cui 3 per persone ventilate- e rimarrà aperta per tutto il mese di agosto. Occorre però prenotarsi telefonando al numero 324 8255263.

Per info www.insiemeate.org