Gioco di ruolo: sostieni un modo innovativo e creativo di raccontare Modena

695

“Una scoperta. Non ero sicura di partecipare e alla fine non ho saltato nemmeno un incontro. Nel descrivere gli oggetti, nel definire i personaggi maschile e femminile è emerso tanto di noi. Ci siamo divertiti/e…ci siamo commossi/e. È nato un sottile legame che volta dopo volta ti faceva sperare che fossimo di nuovo tutti/e lì.”

Così Simona parla del percorso di arte partecipata che Associazione Insolita ha proposto a Modena a partire da febbraio 2018, durante il quale un gruppo eterogeneo di persone ha sperimentato una scrittura collettiva di un soggetto di cortometraggio, in diretta collaborazione con la regista Valentina Arena e gli attori Cristina Gianni e Francesco Marchi. Il percorso si sviluppa in diverse fasi, e finora ha permesso all’associazione di entrare in contatto diretto con più di cento persone, che in diverso modo hanno contribuito ai lavori.

Da qualche giorno è attiva una produzione dal basso per rendere possibile l’attuazione di una terza fase: la realizzare di nuove riprese, necessarie per ultimare i lavori e poter cominciare il montaggio del film Gioco di ruolo, un’opera video che restituisca tutto il vissuto di questi mesi, e che sarà in parte documentario e in parte film di finzione.

Quello che emerge dall’opera è una riflessione sul nostro immaginario collettivo, sugli automatismi culturali che guidano le nostre scelte e che formano i nostri stereotipi. Ma soprattutto emerge la profonda e contraddittoria complessità delle persone reali, che sempre e comunque supera la nostra immaginazione.

La produzione dal basso è attiva sul sito ideaginger.it, tutti e tutte possono contribuire con una donazione, rendendo in questo modo possibile il proseguimento di un lavoro che racconta il territorio di Modena in modo creativo e innovativo.