Carpi – Diventa volontario all’Albero dei Talenti

785

Categories:

Sei creativo ed estroverso? Ti piace relazionarti con i bambini? Ti appassionano le sfide? Se sì, c’è bisogno di te!

Clicca qui per scaricare il modulo di adesione da inviare a segreteria@casavolontariato.org 

Danza e teatro, pittura, attività circensi, cucina, Yoga e musica: sono questi gli ambiti nei quali si articoleranno i laboratori del progetto L’albero dei Talenti, promosso dalla Fondazione Casa del Volontariato, ente finalizzato al sociale della Fondazione CR Carpi, con il patrocinio dell’Unione delle Terre d’Argine e in collaborazione con il Centro Servizi per il Volontariato di Modena, che si svolgerà nell’estate 2018.

Scopo del progetto è quello di favorire l’integrazione tra ragazzi disabili e ragazzi normodotati, da realizzarsi in occasione della frequenza ai centri estivi del territorio.

L’idea nasce da un gruppo di lavoro di volontari di associazioni operanti nell’ambito della disabilità, all’interno del quale è emersa l’esigenza di creare momenti e opportunità di aggregazione e integrazione tra ragazzi disabili e non, in occasioni diverse da quelle offerte dal contesto scolastico. L’estate, periodo di vacanza e di tempo libero per antonomasia, si presta appunto a ospitare opportunità di questo genere, che non possono prescindere dai momenti di divertimento, gioco e socializzazione, da sempre basi di partenza per la costruzione di qualsiasi percorso di integrazione.

Il nome dato al progetto, L’Albero dei Talenti, nasce dalla consapevolezza che in ciascuno ragazzo, indipendentemente dalla presenza di eventuali limitazioni psicofisiche, sono presenti competenze specifiche che fanno di lui un soggetto particolarmente abile in quel determinato ambito. Il progetto non si rivolge, dunque, soltanto ai ragazzi “diversamente abili”, ma a tutti, abili in ambiti diversi, ciascuno con un talento specifico tale da renderlo unico e inimitabile.

Il progetto prevede l’organizzazione di laboratori specifici da proporre, in modalità itinerante, nei vari centri estivi aderenti, all’interno della programmazione propria del Centro Estivo. Attraverso queste esperienze, il ragazzo potrà sperimentare e mettere alla prova le proprie capacità, trovando l’ambito più fertile per la crescita e lo sviluppo del proprio talento. A tal fine, per supportare gli esperti che terranno i laboratori, la Fondazione Casa del Volontariato, insieme al CSV, ha lanciato una campagna di reclutamento volontari, che saranno formati anche grazie al supporto del Dottor Giorgio Magnani e della Dottoressa Rita Tassi, rispettivamente psichiatra e neuropsichiatra infantile già attivi presso i servizi sanitari del territorio.

“Siamo lieti di poter promuovere questa iniziativa – spiega il Presidente della Fondazione Casa del Volontariato Nicola Marino – perché raccoglie le sollecitazioni che ci sono giunte dal tavolo di confronto aperto da mesi con le associazioni che, sul territorio, si occupano di disabilità. Fornire supporto ai ragazzi, favorire la loro inclusione attraverso una collaborazione con i centri estivi rappresenta una prassi che, ove si rivelasse efficace, potrebbe continuare anche in futuro.”

Per maggiori informazioni consultare il sito www.casavolontariato.org e la pagina Facebook Fondazione Casa del Volontariato.