Elezioni del 4 marzo: informazioni utili per anziani soli e disabili

Domenica 04 marzo dalle ore 7:00 alle 23:00 gli italiani sono chiamati al voto per le elezioni politiche per il rinnovo dei due rami del Parlamento: la Camera dei deputati e il Senato della Repubblica.

Ecco tutte le informazioni utili per anziani soli e disabili per esercitare il diritto di voto.

Servizio trasporto ai seggi
Il servizio, riservato alle persone in carrozzina o che presentano gravi difficoltà di deambulazione, è svolto a Modena città dall’Associazione di volontariato Pubblica Assistenza-Croce Blu di Modena.
Gli interessati possono richiedere la prenotazione del servizio entro il 28/02/2018 rivolgendosi a:
Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Modena – tel. 059/20312
Associazione di volontariato Pubblica Assistenza – Croce Blu – tel. 059/342424
Il servizio è gratuito, comprende il trasporto con automezzi attrezzati da casa al seggio elettorale e ritorno.
Per gli elettori residenti invece fuori dal Comune di Modena è necessario contattare il proprio comune di residenza per accordarsi per il servizio.

Voto assistito

Gli elettori affetti da gravi infermità fisiche (ciechi, amputati delle mani, affetti da paralisi o altro impedimento di analoga gravità che non consenta di esercitare autonomamente il voto) possono essere accompagnati in cabina da un altro elettore della propria famiglia o comunque da un elettore liberamente scelto.
Quando si tratta di impedimento non evidente, è necessario richiedere, nei giorni precedenti la votazione, apposita certificazione medica da esibire al momento del voto.
La certificazione verrà rilasciata gratuitamente dall’unità operativa di medicina legale e gestione del rischio, previo appuntamento da richiedere al Cup o in farmacia
Importante: Domenica 4 Marzo 2017 presso l’Ufficio Anagrafe Centrale – (Via Santi, 40 Modena), dalle ore 9:30 alle ore10:30, sarà a disposizione un medico legale, per il rilascio del certificato di diritto al voto assistito agli elettori affetti da grave infermità.
Attenzione: si possono rilasciare certificati solo a favore di elettori fisicamente impediti al voto e non ad elettori con patologie di natura psichiatrica.
Su richiesta dell’ interessato, è possibile che il diritto al voto assistito venga annotato direttamente sulla tessera elettorale presentando all’Ufficio Elettorale del Comune di appartenenza apposita richiesta corredata dalla certificazione sanitaria attestante tale condizione. Con l’annotazione sulla tessera non sarà più necessario esibire alcun tipo di certificazione al momento del voto.

Voto domiciliare
La documentazione per esercitare il voto presso l’abitazione in cui l’elettore dimora -possibilità riservata agli elettori affetti da gravissime infermità- doveva essere consegnata entro il 12 febbraio 2018 ai fini dell’esercizio del voto.