Da gennaio 2018 bonus in arrivo per gli enti di terzo settore

Posted on

A Onlus, organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale, grazie all nuovo Codice del Terzo Settore  (Dlgs 117/2017), si applicheranno fin dal 1° gennaio 2018 alcune norme agevolative.

Le norme subito applicabili riguardano:
• il risparmio fiscale dei donatori per le donazioni (in denaro o in natura), con la detrazione Irpef che aumenta dal 26 al 30% e al 35% se il beneficiario è un’organizzazione di volontariato, per un importo massimo erogato di 30mila euro per periodo d’imposta; oppure, in alternativa, la deduzione Irpef o Ires nei limiti del 10% dell’imponibile del donante;
• l’applicazione in somma fissa delle imposte di registro, ipotecaria e catastale nell’acquisto a titolo oneroso di beni immobili;
• l’esenzione generalizzata dall’imposta di bollo;
• l’estensione dell’esenzione dall’imposta sulle donazioni e successioni per i trasferimenti a titolo gratuito a favore degli enti del terzo settore.

Serve invece un provvedimento attuativo, atteso a breve, per il cosiddetto social bonus, cioè per le erogazioni finalizzate al recupero di beni immobili inutilizzati o confiscati alla criminalità organizzata assegnati da enti pubblici agli enti del terzo settore firmato da Ministero del Lavoro, Anci, Agenzia del demanio e Agenzia dei Beni confiscati alle mafie a fine novembre.

E’ inoltre previsto sempre a breve giro di posta che siano attivati gli strumenti dei titoli di solidarietà(obbligazioni dedicate al terzo settore) e del social lending. Anche qui attesi due decreti ministeriali che darnno il via agli strumenti.