La Croce Rossa di Modena cerca infermiere volontarie

Posted on

“Stiamo cercando nuovi “angeli azzurri” come noi, donne speciali, che vogliano profumare il mondo. Che vogliano cambiare le mentalità delle persone per poter auspicare a salvare le loro vite”.
La Croce Rossa di Modena sta cercando infermiere volontarie che entrino a fare parte dell’associazione.

“Stiamo cercando donne che aspirino, dopo un percorso impegnativo di due anni di studio, a poter indossare con onore e dignità la Croce Rossa, sul loro petto. Quella stessa croce per cui tante donne, in passato, sacrificarono le loro vite, in onore dei nostri ideali “Ama, Conforta, Lavora e Salva”, spiega Francesca Galassinij, un’infermiera volontaria di Croce Rossa di Modena – E’ entusiasmante sapere che esistono donne come noi che da più di 100 anni superano i propri limiti, infermiere volontarie che, ogni giorno, con amore salvano vite e confortano chi ha bisogno.

Perché noi abbiamo da sempre, al centro del nostro pensare ed agire l’essere umano – afferma Francesca – In particolare chi e’ relegato ai margini della società, spesso denigrato e dimenticato. O ancor peggio ostacolato perché, erroneamente, considerati la parte fragile del sistema. Purtroppo il “diverso” alla maggior parte delle persone fa’ paura, ma non si accorgono che la diversità esiste solo nei loro occhi, quelli con cui “guardano”.

Noi siamo “tutte le persone che abbiamo aiutato”, il nostro agire si colora ogni giorno della voglia dell’altro e cerchiamo donne come noi che ci consentano di aumentare il nostro impegno sociale, molto richiesto!

Per poter creare un gruppo ancora più consistente che si prenda per mano sorridendo, crei una lunga catena di solidarietà, mossa solo dal più potente motore esistente al mondo: l’amore.

Noi, con le nostre innumerevoli attività sia in ambito sanitario che sociale, vogliamo portare il nostro modo di vivere “controcorrente” il più lontano possibile. Tutto ciò, avvalendoci del nostro esempio che e’ l’unica scelta utile che abbiamo per cambiare il mondo e salvare vite.

Armate unicamente delle nostre peculiarità forti, ovvero la nostra grande umanità, empatia, sensibilità, generosità in grado di accogliere l’altro, abbracciarne le sue fragilità, confortarlo, insegnargli a vedere la sua unicità. Noi siamo donne che “fanno il tifo” per chi ha bisogno. Sempre. Siamo qui per arricchire questo mondo. Chiunque aiuti influenza altre persone, fiorisce nelle vite di tutte le persone che tocca”.