GIORNATA DELLA CITTADINANZA SOLIDALE: SCOPRI COSA SI FA A MODENA IL 24 SETTEMBRE

Sabato 24 settembre 2016 si svolgerà in Emilia-Romagna la terza edizione della Giornata della cittadinanza solidale. Anche a Modena tante iniziative 

Sabato 24 settembre 2016 si svolgerà in Emilia-Romagna la terza edizione della Giornata della cittadinanza solidale, istituita con la L.R. n. 8 del 2014, al fine di incentivare una nuova stagione della solidarietà e della partecipazione al servizio della collettività e quale occasione di crescita civile della comunità regionale.

L’edizione di quest’anno è dedicata ad Amedeo Granelli, deceduto a seguito di un incidente stradale in Colombia, dove stava svolgendo servizio di volontariato. Amedeo si era laureato da poco a Forlì in relazioni internazionali e stava proseguendo gli studi presso l’Università Cattolica.

Tra un esame e l’altro aveva scelto, con l’entusiasmo dei suoi 22 anni, di prestare il proprio tempo e impegno per aiutare i bambini colombiani sfruttati come lavoratori nel circuito del narcotraffico, assieme ad altri volontari della Ong ‘Oasi di Amore e Pace’.

L’obiettivo della giornata è promuovere esperienze di partecipazione solidale
di tutti i cittadini valorizzando la loro competenza professionale e disponibilità operativa, agita singolarmente o in forma associata. Gli enti locali sono chiamati a programmare iniziative finalizzate al coinvolgimento e alla valorizzazione dei volontari.

In fondo al testo il link per scaricare la locandina della manifestazione

MODENA, NEI QUARTIERI LA GIORNATA DELLA CITTADINANZA SOLIDALE

Sabato 24 settembre le iniziative di animazione per promuovere il volontariato con interventi di pulizia, animazione e sensibilizzazione aperte a tutti i cittadini

Dalla verniciatura degli arredi urbani alla pulizia delle aree verdi comuni, dalle animazioni per bambini alla promozione delle associazioni del dono fino alle visite guidate alla scoperta del patrimonio storico e artistico. Sono alcune delle attività, alle quali tutti i cittadini possono partecipare da protagonisti, che animeranno la Giornata della cittadinanza solidale che si svolgerà a Modena, e in tutta la regione, sabato 24 settembre.

La giornata, giunta alla terza edizione, è promossa dalla Regione Emilia Romagna con l’obiettivo di valorizzare le diverse forme di volontariato, nelle associazioni ma non solo, e di far crescere il numero delle persone che vi si dedicano, facendo provare direttamente ai cittadini esperienze di cittadinanza attiva e solidale.

“Anche tu! Cittadino solidale” è lo slogan che collegherà le piazze della Regione anche per l’edizione 2016 dedicata al bolognese Amedeo Granelli, studente di Cooperazione internazionale alla Cattolica e volontario della Ong “Oasi di amore e pace”, morto a 22 anni, lo scorso agosto, per un incidente stradale in Colombia dove si trovava per svolgere il suo servizio in aiuto dei bambini sfruttati come lavoratori nel circuito del narcotraffico.

Il programma modenese della giornata è stato definito dai Quartieri in collaborazione con il Centro servizi del volontariato e tutte le associazioni di volontariato che operano nel territorio.

Saranno otto complessivamente i Cantieri solidali per i quali ogni Quartiere ha scelto un tema che farà da filo conduttore a tutte le attività in programma: la valorizzazione del patrimonio storico e artistico per il Centro storico; promozione della solidarietà e del dono agli altri per il Quartiere 2; giovani, integrazione e vivere bene insieme per il 3; rigenerazione urbana per il Quartiere 4. La Giornata sarà inoltre l’occasione per ringraziare pubblicamente le persone che già operano all’interno delle associazioni di volontariato e quelle che hanno aderito, come singoli, all’albo dei cittadini attivi “Io partecipo”, promosso dal Comune di Modena, ai quali sarà consegnato un attestato, oltre a sollecitare nuove adesioni.

Tra le attività in programma, nel Quartiere 1 (dove saranno concentrate nell’arco della mattinata) è prevista la lezione su temi storico-artistici di Giovanni Leoni, docente all’Università di Bologna; attività al mattino anche nel Quartiere 2 dove al centro commerciale I Portali sarà allestita una “piazzetta della solidarietà” per promuovere le associazioni del dono con testimonianze di professionisti, donatori e persone che hanno usufruito di trapianti.

Nel Quartiere 3 le iniziative, dedicate a giovani e integrazione, si svolgeranno nel pomeriggio: i ragazzi del Net garage, con i loro animatori, verniceranno i muri accanto alla sede, mentre i volontari dell’albo Io partecipo, i ragazzi di Mare nostrum e di Caleidos faranno la pulizia della pista ciclabile che porta alle scuole Carducci e dei parchetti di San Damaso.

Previste anche iniziative di formazione con l’associazione Amici del cuore e animazioni per i bambini.

Pulizie e ripristino degli arredi sono in programma anche nel Quartiere 4 che ha dedicato la mattinata alla rigenerazione urbana con programmi specifici per piazza Guido Rossa, dove si svolgerà la festa del vicinato e per le frazioni; attività di verniciatura degli arredi a Cognento, in largo dei Traeri, e al parco Giallo di Villanova. In entrambe le frazioni si potrà anche pranzare insieme.