MODENA, SI CHIUDE CON SUCCESSO IL PROGETTO SIRIA FUTURA

Si chiude con successo il progetto Siria Futura avviato nel 2013 dall’associazione Porta Aperta di Modena in collaborazione con l’Associazione Servizi per il Volontariato di Modena, Csi Volontariato e Piccola Famiglia dell’Annunziata di Monte Sole, per sostenere la drammatica situazione dei giovani profughi siriani attraverso un aiuto concreto che punta sulla cultura.
Grazie a questo progetto sono stati raccolti oltre 10mila euro destinati al finanziamento di borse di studio per studenti siriani costretti dalla guerra ad abbandonare gli studi e la loro terra.
“Siria Futura è scaturita dall’incontro, ad Amman, con un folto gruppo di studenti universitari siriani, fuggiti dal loro paese, troncando, tra altre cose, il loro percorso di studio – spiega Ignazio De Francesco della Piccola Famiglia dell’Annunziata di Monte Sole – Per un giovane che sta costruendo il proprio futuro l’interruzione degli studi è un’emergenza nell’emergenza. Può significare l’abbandono definitivo di un percorso formativo. Così Siria Futura è nata con il desiderio di dare una risposta, pur limitata, a questa emergenza, offrendo alcune borse di studio a qualcuno di quegli studenti, scelti tra ragazzi e ragazze. Una goccia nel mare, ovviamente, ma il segnale è forte: i rifugiati non hanno bisogno solo di cibo, vestiti, medicine, ma anche di cultura e istruzione, indispensabili a costruire il proprio futuro. Tale segnale rimane forte e chiaro proprio per il perdurare della crisi siriana, che non cessa di mietere morti, feriti e sfollati a decine di migliaia”.
“Il nostro progetto rappresenta un piccolo segno, un contributo che non si esaurisce qui nei confronti del popolo siriano ma che prosegue nelle forme di accoglienza sul nostro territorio” afferma il presidente di Porta Aperta Luca Barbari.
Nel nostro territorio, diverse le iniziative a livello parrocchiale e vicariale a sostegno del popolo siriano, come quella del Vicariato di Sant’Agnese attraverso le parrocchie Sacra Famiglia, Spirito Santo, Sant’Agnese, Santa Teresa, San Donnino.
I promotori ringraziano tutte le persone e le reti associative modenesi e non solo che hanno contribuito con una donazione alla buona riuscita di questo progetto volto a rafforzare il valore della formazione e dell’educazione per costruire un presente di speranza e un futuro di pace attraverso la cultura.