TERREMOTO ITALIA CENTRALE: COME AIUTARE DA MODENA

Posted on
L’Associazione Servizi per il Volontariato di Modena esprime la propria vicinanza alle popolazioni di Lazio, Marche e Umbria colpite dal violento terremoto.

L’ASVM, dopo l’esperienza di coordinamento delle forze di volontariato maturata nel 2012 in occasione del sisma che ha colpito l’Emilia-Romagna, è a disposizione dei Centri di Servizio per il Volontariato delle zone colpite dal terremoto del 24 agosto 2016, per condividere competenze e strategie per la gestione dell’emergenza e post emergenza.

Ricordiamo che per avere informazioni su quanto il volontariato locale sta facendo e farà nei prossimi giorni per le popolazioni colpite potete consultare la nostra pagina facebook Volontariamo Csv Modena” costantemente aggiornata.

Ringraziamo le realtà del territorio che a vario titolo si sono già mobilitate per contribuire alla gestione dell’emergenza. Volontari modenesi con tre mezzi sono partiti nel pomeriggio di mercoledì 24 agosto dal Centro unificato della Protezione civile di Marzaglia per partecipare agli interventi di soccorso delle popolazioni colpite dal sisma nel centro Italia.

L’impegno dei Csv italiani per il terremoto (in costante aggiornamento)

TERREMOTO IN CENTRO ITALIA: MODENA SI MOBILITA – CONTI CORRENTI PER DONAZIONI 

Regione Emilia-Romagna ha aperto un conto corrente unico regionale per la raccolta di fondi che saranno destinati alle esigenze delle popolazioni. Questo Iban e causale del conto corrente intestato a Agenzia Protezione Civile Emilia-Romagna: IBAN IT69G02008024350001044289 64 – Causale: Emilia-Romagna per sisma Centro Italia

Un conto corrente per raccogliere concretamente la solidarietà dei modenesi a favore delle popolazioni colpite dal sisma è stato promosso dalla Provincia di Modena in collaborazione con tutti i Comuni modenesi.
Il conto corrente da utilizzare per le donazioni è intestato alla Provincia di Modena: IT 52 M 02008 12930 000003398693. E’ importante specificare la causale: azioni di solidarietà terremoto centro Italia del 24 agosto.

L’Unione dei Comuni del Distretto ceramico ha attivato un conto corrente per la raccolta fondi: IT 04D0200867019000104426162.

Anche la Chiesa modenese, che in occasione del sisma del 2012 è stata fraternamente sostenuta ed accompagnata da Caritas Italiana, si unisce al cordoglio ed alla raccolta di solidarietà.
Per chi volesse contribuire fin da ora, segnaliamo i conti correnti della Caritas diocesana; la causale delle offerte è “Colletta terremoto centro Italia”.
Conti correnti Caritas diocesana Modena
Banco S. Geminiano BPVN – iban IT25X0503412900 000000004682
Banca Popolare dell’Emilia Romagna – iban IT89B05387 12900 000000030436
Unicredit – iban IT35Z02008 12930 000003106219
Banca Etica – iban IT 72X0501802 4000 0000 0503060

Fondazione Time4life: Iban IT72S0327812900000000001916, Banca Emilveneta.

Arci Modena Comitato provinciale Banca BPER IT67E0538712903000000008394 – causale: terremoto centro Italia.
Le donazioni verranno inviate all’Arci nazionale che attiverà aiuti per le popolazioni colpite dal sisma in accordo con le sedi Arci locali

SMS SOLIDALE al 45500 per donare 2 euro

Legacoop ha promosso una sottoscrizione tra le cooperative, i soci e le famiglie. Il c/c è aperto presso Unipol Banca intestato a Lega Nazionale Coop e Mutue dedicato a Sisma Italia centrale del 24/8/2016. Codice Iban: IT17 N031 2703 2000 0000 0011000.

Croce Rossa Italiana causale “Terremoto Centro Italia” IBAN: IT40F0623003204000030631681

Confagricoltura 
Confagricoltura Modena ha aderito alla raccolta fondi lanciata da Confagricoltura nazionale, un modo concreto per stare vicino alle popolazioni che hanno in agricoltura e allevamento le risorse principali. Per donare è possibile fare una offerta alla onlus “Senior – l’Età della Saggezza” – Monte dei Paschi di Siena – Iban IT79Q01030032410000631266 78 con causale ‘Aiuti pro terremotati centro Italia’, oppure tramite il conto corrente postale intestato alla Onlus “Senior – l’Età della Saggezza” numero 81743890.

Poste Italiane, in collaborazione con la Croce Rossa, ha istituito un conto corrente intestato a Poste Italiane per Croce Rossa Italiana – Sisma del 24 agosto 2016 , c/c 900050. Codice Iban IT38 R0760 103000 000 000 900 50.

18 settembre 2016 colletta in tutte le chiese 
La Presidenza della CEI ha inoltre indetto una colletta nazionale, da tenersi in tutte le Chiese italiane domenica 18 settembre 2016, in concomitanza con il 26° Congresso Eucaristico Nazionale, come frutto della carità che da esso deriva e di partecipazione di tutti ai bisogni concreti delle popolazioni colpite. «Un segno concreto – ha sottolineato don Francesco Soddu – di comunione e di vicinanza delle Chiese che sono in Italia a quanti sono stati colpiti da questa tragedia».
Le offerte raccolte nella Colletta nazionale dovranno essere inviate a Caritas Italiana, Via Aurelia 796 – 00165 Roma, utilizzando il conto corrente postale n. 347013 o mediante bonifico bancario su Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT 29 U 05018 03200 000000011113 specificando nella causale “Colletta terremoto centro Italia”.

++++++++ AGGIORNAMENTI+++++++++

26 agosto 2016:

Intervista di Chiara Tassi del 25 agosto 2016 ore 13 al direttore della #protezione_civile dell’Emilia Romagna @MaurizioMainetti che ribadisce:

NO AGLI AIUTI ALIMENTARI E MATERIALI perché ora non servono: campi pronti ad ospitare oltre 5mila persone ne accolgono appena 1200. Se proprio si vuole procedere con questo tipo di aiuti fatelo attraverso le associazioni di volontariato che saranno le prime ad essere chiamate in caso di necessità e che,in caso di eccedenze, potranno comunque usare quanto ricevuto per fini solidaristici.
– SI INVECE AGLI AIUTI IN DENARO (sul sito della protezione civile ER i conti ufficiali attivati) che serviranno a sostenere i progetti di ricostruzione andando realmente incontro ai bisogni delle comunità locali nel post emergenza. Per altro questo tipo di aiuti sono anche i più facilmente tracciabili e quindi -e speriamo sia proprio così- quelli che garantiscono maggiore trasparenza.
– NON PARTIRE COME VOLONTARI ALLO SBARAGLIO: in questo momento di emergenza servono aiuti organizzati e quindi gli unici volontari che possono essere utilizzati sul campo sono quelli che fanno parte delle organizzazioni di volontariato della consulta della protezione civile. Partire così, mossi dall’impeto del”buon crocerossino” non aiuta nessuno, ed anzi intralcia il lavoro dei soccorritori.
– al momento NON SERVE SANGUE: coloro che in queste ore si sono presentati in ospedale per donare senza averlo mai fatto prima chiamino la sede Avis più vicina a loro ed entrino a far parte dei donatori ordinari. Il sangue inviato in queste situazioni di emergenza -così come tutto il sangue donato, per la verità- è soggetto a stretti controlli per il bene del donatore e del ricevente e quindi richiede tempi lunghi per l’utilizzo. Il sangue però serve ogni giorno, e oggi più che mai le “risorse” delle nostre Avis devono essere rimpinguate dopo che sacche già controllate sono state inviate nelle zone di emergenza.

PUNTI RACCOLTA NEL MODENESE:

– Medolla, via 25 aprile, 12/A (parruchiere di Fabrizio Ferrari, trovate il contatto su facebook).

– Spilamberto, Festa di Rifondazione Comunista, presso il parco Enrico Berlinguer

– Modena
via J. Cantelli, 15, sede di Time4life raccolta di tende, sacchi a pelo, alimenti non deperibili e prodotti per l’igiene.
via Carteria, 49, Laboratorio SCOSSA (Contattare Andrea 340 3613582 oppure Tommaso 377 /1565127). Servono: Lenzuola singole nuove o usate (pulite); Asciugamani (puliti); Cuscini (puliti); Carta igienica; Rotoloni asciugatutto; Bicchieri di plastica; Piatti di plastica; Tovaglioli di carta; Prodotti per la pulizia personale (shampoo, bagnoschiuma, sapone, dentifricio, ecc…); Salviette umidificate; Pannolini (per adulti e per bambini); Colori per i bambini; Blocchi di carta; Giochi per i bambini; Acqua minerale – torce e pile – apriscatole – kit pronto soccorso – medicine da banco (tachipirine – cerotti – pomate per ferite) – lettini da campo – brandine – coperte – vestiario (scarpe, tute, ecc); Alimenti non deperibili. Il laboratorio Scossa è aperto dalle ore 16 alle 20, fino a domenica 28 Agosto.
via Caduti in Guerra 188 sede della Lega Nord per generi di prima necessità, dagli alimentari ai prodotti per bambini a cominciare dai pannolini sino ai prodotti per l’igiene; la sede rimarrà aperta tutti i giorni dalle 17 alle 20. Informazioni 059 217854

– San Prospero, Carpi, Nonantola  

– A Carpi, il Comitato sisma.12 presso l’associazione culturale Appena-appena in Via Menotti 24 ha attivato un punto di raccolta per beni di prima necessità. Informazioni: Maddy-338 2923478 e Gioia-338 53116 603. I beni saranno consegnati al centro di raccolta già operativo presso Colli del Tronto (AP)

– Finale Emilia
I punti di raccolta sono a Massa Finalese presso il centro civico diIdeattiva e Paola Botti a Finale presso il negozio “Al fer da stir”. A disposizione anche un servizio di ritiro a domicilio per chi non può portare il materiale: contattare Dario Crociara al 345 5229100. Inoltre nel negozio On the rock in piazza Verdi al 5c si raccolgono solo prodotti per l’igiene, per ora, dalle 9 alle 12,30 e dalle 16 alle 19. I beni saranno consegnati attraverso le Brigate di solidarietà attiva

– Savignano
Presso Parrucchieri Le Griffe, via Claudia 2181 non si raccolgono offerte in denaro ma solo cibi in scatola, saponi per igiene personale e attrezzature d’emergenza, compresi stivali e guanti da lavoro e cibo per cani e gatti e beni di prima necessità.

DONAZIONI SANGUE
L’Avis provinciale di Modena ha dato la sua disponibilità ad incrementare la raccolta ed effettuare anche raccolte straordinarie se necessario. Ai donatori che in queste ore stanno offrendo la loro disponibilità alle varie sedi, diciamo di effettuare la donazione. Una maggiore scorta di sangue ci consentirà di rispondere tempestivamente e con generosità ad eventuali richieste.

Apertura straordinaria centri trasfusionali Roma e Rieti
“La Direzione regionale sanità del Lazio ha disposto l’apertura straordinaria dei centri trasfusionali di Roma e Rieti, per far fronte all’esigenza di sangue per l’evento sismico. Chi è in possesso dei requisiti per donare il sangue è invitato a recarsi in uno dei centri indicati sul sito www.salutelazio.it/salutelazio/donare-il-sangue che saranno aperti in via straordinaria, senza limiti di orario, in particolar modo quello dell’ospedale San Camillo de Lellis, in viale J.F. Kennedy, 1 a Rieti. Già ora sono più di 100 i donatori in fila presso la struttura reatina”. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

SALUTE
UILDM, oltre ad essere vicina alle popolazioni colpite, si mette a disposizione innanzitutto delle persone con malattie neuromuscolari e con disabilità residenti nelle zone interessate. Invitiamo quindi queste persone a contattare la Direzione Nazionale UILDM (direzionenazionale@uildm.it, tel. 049 8021001), che tramite le proprie sedi locali si attiverà per un sostegno a coloro che stanno vivendo un dramma che riguarda tutto il Paese.

SOLIDARIETA’ DA TUTTA ITALIA
Ecco come aiutare 

SITI DI RIFERIMENTO
Protezione Civile 
Consulta Provinciale del Volontariato per la Protezione Civile di Modena