VITA DI RELAZIONI, RELAZIONI DI VITA

Posted on
Si è svolta a Genova dall’1 al 3 luglio la conferenza di CSVnet, intitolata quest’anno “Vita di relazioni – relazioni di vita. Il volontariato al centro“.

L’evento, realizzato in collaborazione con il Celivo e il Coordinamento dei CSV della Liguria, ha visto la partecipazione di 229 tra rappresentanti politici e operatori di 58 Centri di Servizio e di 1 Coordinamento regionale.

Ha fatto inevitabilmente da sfondo ai lavori la legge delega 106/2016 sulla Riforma del terzo settore, entrata in vigore proprio il 3 luglio. Un testo, ha sottolineato il presidente di CSVnet Stefano Tabò nella relazione di apertura, che renderà i CSV “sempre più di tutti e per tutti”. Il tema, insieme alla riflessione sui cambiamenti in atto nel volontariato, è stato al centro anche di un’analisi giuridica e di due tavole rotonde con rappresentanti del mondo accademico, del terzo settore e dei Comitati di Gestione.

La tre giorni è stata ricca di momenti di approfondimento e di confronto sui temi che animano la vita del sistema CSV – oltre 370 sportelli attivi sul territorio nazionale; più di 9 mila organizzazioni di volontariato socie dei CSV; circa 39 mila fra enti e associazioni di volontariato e di terzo settore dai servizi dei CSV nel 2015.

Riprendendo la discussione della giornata di apertura, a cui hanno partecipato alcuni fra i più importanti rappresentanti delle reti nazionali di terzo settore, il presidente di CSVnet, Stefano Tabò, ha ribadito come sia da considerarsi ormai superato chiedersi se “la rete dei CSV debba avere un ruolo politico-strategico o tecnico-operativo, soprattutto alla luce del riconoscimento e del mandato avuto con la Legge delega n 106/2016”. L’opera dei CSV è la somma di queste due sensibilità e direzioni e il lavoro che svolgono deve essere considerato parte integrante delle finalità delle istituzioni pubbliche, delle associazioni di terzo settore e delle stesse fondazioni di origine bancaria”.

Ora la rete dei CSV si trova ad affrontare con urgenza la questione delle risorse per il 2017 e gli anni futuri, con l’apertura a breve di un tavolo di confronto sull’accordo Acri – Volontariato che riguarderà anche le sfide e le opportunità che impone la Legge delega.

Infobandi CSVnet
Durante la conferenza di Genova, è stato presentato il nuovo portale gratuito Infobandi CSVnet, uno dei database più grandi e aggiornati in Italia sulle opportunità di finanziamento nazionali, europee e internazionali di interesse per il mondo non profit.

Rispetto alla precedente versione, collocata nel sito istituzionale del Coordinamento, Infobandi CSVnetriordina e arricchisce sensibilmente i suoi contenuti e aggiunge una sezione dedicata alla raccolta e condivisione di informazioni su potenziali partner europei per i progetti: il Database partner. Ogni CSV potrà usufruirne e contribuire a popolarlo, accedendo tramite login con le credenziali già utilizzate per accedere all’Area Riservata ai CSV Soci.

Le potenzialità e le modalità di navigazione del nuovo portale saranno illustrate nel webinar in programma martedì 19 luglio alle ore 10:30.

Il nuovo portale rientra nelle attività dell’Area Europa di CSVnet, che quest’anno ha implementato la propria azione anche grazie all’apertura della nuova sede del Coordinamento a Bruxelles.

Tanti per tutti
Un’altra delle novità presentate a Genova è www.tantipertutti.it, il primo archivio fotografico on line dedicato al volontariato. 1400 scatti disponibili e pubblicabili gratuitamente (citando la fonte) per raccontare il mondo della solidarietà attraverso le immagini.

L’archivio nasce dall’omonimo progetto promosso da Fiaf (Federazione italiana associazioni fotografiche) Cifa (Centro italiano per la fotografia d’autore) e CSVnet.

Attraverso il sito è inoltre possibile richiedere il libro fotografico di 400 pagine che raccoglie tutte le immagini da cui sono state selezionate quelle della mostra nazionale di Bibbiena.