A MARANO, VOLONTARI E RAGAZZI DISABILI GESTISCONO IL CHIOSCO DEL PARCO DELLE BOCCE

Posted on
Il 29 giugno è stata inaugurata la nuova gestione del chiosco del “Parco delle bocce” di via I Maggio a Marano. Per la prima volta, a gestire il bar –prima affidato dal Comune di Marano con un bando triennale- saranno i ragazzi disabili del territorio affiancati da volontari e personale specializzato.

L’idea è nata dalla collaborazione tra la neonata associazione Magicamente liberi, l’Azienda servizi alla persona dell’Unione, il Comune di Marano e l’Unione Terre di Castelli, coordinati dall’Associazione Servizi Volontariato Modena.

«Il Comune, di fatto, cede in comodato d’uso gratuito l’utilizzo di questo chiosco – ha spiegato il sindaco Emilia Muratori – e i proventi andranno all’associazione».

I ragazzi, impegnati in turni pomeridiani e serali, proverranno dai centri Caspita e I Portici di Vignola, centri di introduzione al lavoro per giovani con disabilità, ma il progetto è aperto anche a tutti i giovani disabili del territorio.

“Cerchiamo di dare la possibilità di passare un po’ di tempo al chiosco a chiunque ne abbia voglia – racconta Sandro Vacondio, presidente dell’associazione Magicamente Liberi, costituitasi proprio ad inizio estate in concomitanza con il prender vita del progetto. –sappiamo, da genitori, quanto sia importante per un ragazzo disabile conquistare anche solo un pezzettino in più di autonomia ed è per questo che vogliamo dare, a chiunque voglia provare a mettersi in gioco, la possibilità di farlo sul serio”.

Obiettivo dell’associazione anche quello di dar vita ad un calendario di eventi –con sede il Chiosco- che permetta al parco di vivere per tutta l’estate: l’associazione Grama, ad esempio, organizzerà tornei di calcetto e beach volley che permetteranno ai ragazzi del chiosco di rifocillare i giocatori tra un match e l’altro.

E questo è solo l’inizio: l’ambiziosa intenzione di Magicamente Liberi, infatti, è quella di dar vita anche sul territorio di Vignola ad un progetto di cohousing dedicato ai ragazzi disabili che ne permetta l’autonomia abitativa. Intanto, però, si comincia dal “lavoro”…
Per info: info@magicamenteliberi.it – FB Associazione Magicamente Liberi