UN SUCCESSO LA CENA VEGETARIANA DI ALICE CARPI, GLI AMICI DEL CUORE ED ALTRE ASSOCIAZIONI

Posted on
Si è tenuta Sabato 12 Marzo nei locali della Parrocchia di Quartirolo una nuova edizione della “Cena vegetariana”, occasione che dimostra come si possano preparare e mangiare ottimi piatti, seguendo i consigli degli esperti nell’uso di componenti vegetali, essenziali elementi di quella dieta mediterranea che si è dimostrata valida difesa nella prevenzione dell’ictus cerebrale e dell’infarto di cuore, come evidenziato anche in recenti studi scientifici internazionali.

L’iniziativa si è inserita in una gamma di eventi che cercano di diffondere la conoscenza, da una parte dei fattori di rischio per ictus e malattie vascolari, dall’altra dei sani principi di vita che riducono tale rischio.

La cena è stata ideata e realizzata con il contributo essenziale, oltre ad ALICe Carpi, delle Associazioni “Gli Amici del Cuore”, del Gruppo Amici Familiari Alzheimer, del Gruppo Parkinson, Associazione Sclerosi Multipla, e con la partecipazione di ATP e AMO. Sta proprio in questa sinergia fra Associazioni ONLUS di Carpi, che hanno sedi e coordinazione nella Casa del Volontariato di viale Peruzzi, il valore aggiunto dell’evento, in quanto tutte le Associazioni (in gran
parte di ambito neurologico) sentono la necessità di agire in autonomia, ma coordinate e collegate, anche per non disperdere le preziose energie dei Volontari, vero motore delle attività.
Tale principio è stato sottolineato anche nell’intervento di saluto dell’ Assessore alle Politiche Sociali, Daniela De Pietri, ed in quello di Loredana Ligabue, di CARER, che ha ricordato come l’azione di aiuto e assistenza ai familiari che “si prendono cura” è trasversale a tanti ambiti patologici invalidanti.
A tal proposito è importante la imminente presentazione della proposta di legge al Parlamento per riconoscere il ruolo e la funzione del Caregiver familiare e non.

Lo svolgimento della serata, premiata dalla presenza di 180 persone, ha confermato che buonumore e piacere della tavola non sono certo appannaggio soltanto di cibi grassi e sapidi e ha convinto i presenti a rinnovare l’iniziativa nei prossimi anni.