TERZO SETTORE, ARRIVA L’IRI DEL SOCIALE: UN MILIONI DI EURO A DISPOSIZIONE

Posted on
Arriva l’Iri del terzo settore, la fondazione di partecipazione mista pubblico-privata fortemente voluta da Vincenzo Manes, patron di Fondazione Dynamo. Si chiamerà Fondazione Italia Sociale.

l sottosegretario del Lavoro Luigi Bobba ha infatti depositato in commissione Affari costituzionali del Senato un emendamento del governo al disegno di legge delega di riforma del terzo settore che istituisce la Fondazione Italia Sociale, con sede a Milano, per “la realizzazione e lo sviluppo di interventi innovativi caratterizzati dalla produzione di beni e servizi senza scopo di lucro” e “idonei a conseguire con un elevato impatto sociale e occupazionale”.

La fondazione si finanzierà con donazioni e campagne di crowdfunding, nel rispetto del “principio di prevalenza dell’impiego di risorse provenienti da soggetti privati”, ma in fase di avvio riceverà dallo Stato una dotazione iniziale di 1 milione di euro sul fondo per il terzo settore previsto dalla legge di Stabilità. E l’emendamento specifica che il suo patrimonio “può essere incrementato da apporti dello Stato, di soggetti pubblici e privati, e le attività, oltre che dai mezzi propri, possono essere finanziate da contributi di enti pubblici e di privati”.

Lo statuto sarà approvato con un decreto del presidente della Repubblica, su proposta del presidente del Consiglio dei ministri, sentiti i ministri del Lavoro e dell’Economia, e dovrà prevedere “strumenti e modalità di investimento, diretto o in partenariato con terzi”.