A MIRANDOLA SI CERCANO VOLONTARI PER LA SALA D’ATTESA DEL PRONTO SOCCORSO

Posted on
“È un servizio molto apprezzato, sia dagli utenti che dal personale del Pronto Soccorso di Mirandola e carichi di entusiasmo diamo il via a questa seconda campagna di ricerca volontari per il progetto “Spezza l’attesa al pronto soccorso!”.
 Così Carla Molinari, presidente dell’Associazione Volontari Ospedalieri di Mirandola lancia un appello ai cittadini per candidarsi come volontari della sala d’attesa del pronto soccorso di Mirandola:
“Al volontario – spiega – non è richiesta alcuna competenza medica ma solo buone competenze relazionali: le mansioni sono quelle di accoglienza e ascolto degli utenti, vicinanza agli utenti che attendono le cure, sostegno ai familiari che sono in attesa durante la visita del proprio parente.
Si tratta di un volontariato con orari molto flessibili, che consente a tutti, anche a chi lavora, di trovare la possibilità di ritagliarsi un po’ di tempo per questa attività”.
Oltre a tenere compagnia agli utenti durante un’attesa che per definizione non è piacevole, i volontari informano i cittadini che arrivano in Pronto Soccorso sull’organizzazione e sul funzionamento della struttura, ad esempio sul perché dell’attesa, sui ticket e sui codici colore.
Questo servizio di volontariato, che da Mirandola si sta estendo anche ad altri ospedali della provincia, ha come obiettivo l’umanizzazione in Pronto Soccorso per garantire il recupero della centralità del paziente, facendosi carico non solo degli aspetti fisici della malattia, ma anche di quelli psicologici, relazionali e sociali, conciliando politiche d’accoglienza, informazioni e comfort con percorsi assistenziali il più possibile condivisi e partecipati.
“Questo progetto ha portato una bella carica di energia all’interno della nostra associazione: è un tipo di volontariato che dà molta soddisfazione grazie al contatto diretto con le persone, e che costituisce un valore aggiunto per il nostro ospedale”.
Turni a partire da tre ore a settimana, fascia oraria da concordare in base alla propria disponibilità, è previsto un percorso formativo e di affiancamento.
Per informazioni e comunicare la propria disponibilità entro il 20 aprile 2016: 334 30 47 510 (Carla)  – mirandola@volontariamo.it
Il progetto è promosso da Associazione Volontari Ospedalieri di Mirandola, Azienda USL e Associazione Servizi per il Volontariato di Modena.