FIORANO: STUDENTESSE AL FIANCO DEI VOLONTARI DEL GRUPPO BABELE

Sette studentesse dei licei Formiggini di Sassuolo e Muratori di Modena hanno concluso due settimane ‘belle e stimolanti’ di  tirocinio con i ragazzi del Gruppo Babele di Fiorano.

Le ragazze hanno affiancato i giovani durante lo svolgimento dei compiti ma non solo: hanno portato al Babele le loro passioni -in particolare musica e danza- coinvolgendo in prima persona alcuni ragazzi. Hanno anche progettato e proposto diverse attività, dai giochi da tavolo e di movimento, di cui alcuni anche in inglese, alla nuova ed interessantissima attività ‘Articolando. Guarda cosa ho trovato per te!’ durante la quale ciascuna di loro ha presentato ai ragazzi un articolo di giornale su diverse tematiche tra le quali clima, bullismo, chat e mondo degli Youtuber, chiedendo poi ai ragazzi la loro opinione e discutendo insieme di temi cari ai giovani. Articolando è piaciuta molto ai ragazzi ed è stata una testimonianza importante di come, da un quotidiano, possano emergere argomenti in grado di accendere la curiosità anche dei più giovani. Il fatto poi che a proporre la lettura siano state ragazze di poco più grandi dei ragazzi del gruppo ha dato un valore aggiunto e maggiore forza al messaggio.

Per le ragazze è stata una vera e propria avventura e delle due settimane trascorse al Babele raccontano: “Per una ragazza di diciotto anni come me, stare con loro è un po’ come tornare indietro nel tempo, avendo la maturità che ho costruito con il passare degli anni” e ancora “ Il Babele è un’esperienza a 360 gradi in cui bisogna imparare a costruire rapporti, ancor prima di aiutare nello svolgimento di un compito!”.

Il progetto rientra nell’alternanza scuola-lavoro prevista dal Ministero dell’Istruzione per l’anno scolastico in corso.

Chi è il Gruppo Babele:
Il Gruppo di Attività Educativa Babele opera dal 1990 con lo scopo di accompagnare la crescita di ragazzi dagli 11 ai 17 anni, durante momenti scolastici e di gioco. È un progetto interno alla Parrocchia e si svolge in collaborazione con il Comune di Fiorano Modenese.

Vi sono impegnati educatori e volontari.

I volontari sono prevalentemente studenti universitari e di scuola superiore che investono nel Gruppo il loro tempo perché la relazione tra giovani e ragazzi è arricchente per entrambe le parti.