IL POPOLO DELLA MARCIA PER IL CLIMA SI RICONVOCA

Posted on
Dopo la grande partecipazione del 29 novembre nuovo incontro lunedì 18 gennaio per decidere i prossimi passi da portare avanti

Nella bella domenica di sole del 29 novembre modenesi, carpigiani e persone proveniente da tutta la provincia si sono uniti alla Marcia per il Clima che si è svolta contemporaneamente in centinaia di città in tutto il mondo per ricordare ai negoziatori della COP21 di Parigi l’urgenza delle questioni climatiche.

Su iniziativa di un gruppo di cittadini e associazioni, tra le quali anche diverse di volontariato internazionale, la marcia modenese è partita dall’Oasi urbana “La Piantata” di via Marconi per attraversare diverse strade del centro fino a giungere in piazza Roma. La partecipazione è stata inaspettata: circa un migliaio le persone presenti, con striscioni colorati, cartelloni, costumi. Forse a Modena non si erano mai viste tante persone in strada per una questione ambientale, senza partiti e senza bandiere, solo cittadini autoconvocati per far sapere a tutti il bisogno di accordi alla COP21 di Parigi. Un serpentone all’insegna dell’allegria, che ha rappresentato il successo di un’iniziativa nata dal basso e che ci ha visto tra le prime città in Italia come partecipazione, dopo Roma, Torino, Milano, Napoli e Brescia e su cui costruiremo le prossime mobilitazioni e impegni.

Gli esiti finali della Conferenza sul Clima delle Nazioni Unite sono stati salutati anche a Modena da consensi e approvazioni multiformi, ora positivi, ora negativi, ma tutti concordano su un fatto: gli aspetti non vincolanti e non sanzionanti dell’accordo chiameranno in grandissima causa la società civile e, senza l’impegno costante, prolungato, attento e proattivo di ogni cittadino e di ogni associazione, gli Accordi di Parigi avranno poco effetto, poca riuscita reale sulla riduzione delle emissioni e il contenimento del global warming.

Per questo l’impegno della moltitudine di cittadini modenesi che si sono attivati per la Global March continuerà, aderendo alla Coalizione Italiana per il Clima, assumendo impegni locali e inserendo il clima nei programmi di azione nei vari Paesi in cui operano le associazioni di volontariato internazionale. Ci ritroviamo a parlarne lunedì 18 gennaio alle ore 21 presso la sede del WWF in via Marianini 13 a Modena (laterale di via Emilia Ovest in fronte al Parco Ferrari) per parlare delle prossime mosse

Marco Sassi
Comitato organizzatore Marcia per il Clima Modena