NON IN NOSTRO NOME: IL TERRORISMO NON HA RELIGIONE

Posted on
Questo il messaggio che sarà ribadito con forza oggi pomeriggio (1 dicembre). Da piazza Roma, alle 18, prenderà il via una fiaccolata per la pace. A promuoverla i Giovani musulmani d’Italia, la Comunità islamica e oltre venti sigle tra associazioni e sindacati.

Una fiaccolata martedì 1 dicembre, con il via alle ore 18 da piazza Roma, contro il terrorismo e la guerra. “Non in nostro nome”, questo il titolo dell’iniziativa che in pochi giorni è riuscita a coinvolgere decine di associazione del territorio a vario titolo impegnate nel terzo settore, nel volontariato, nel welfare, nella solidarietà.

L’iniziativa nasce da una idea dei Giovani Musulmani d’Italia, con il patrocinio del Comune di Modena ed è stata subito sposata da tanti. Ci saranno Acli, Alkemia, Anpi, Arci, Associazione Interculturale Milad, Bambini nel Deserto, Asssociazione Giunchiglia, Casa delle culture, Casa per la pace, Amici della Non violenza Movimento non violento, Amnesty International, Associazione per la Pace, Associazione di Volontariato Palmipedoni, Donne in nero, Fiab, Gavci, Gruppo “Studiare, studiare, studiare”, pax Christi Modena, Rete di Lilliput, Casa della saggezza e misericordia e convivenza, Cgil, Cisl e Uil, Comunità di base del Villaggio Artigiano, Centro Siggillino, Comunità Islamica di Modena e Provincia, Csi Modena e Csi Volontariato, Giovani Musulmani d’Italia di Carpi, Modena e Sassuolo, Gruppo carcere Città, Gruppo Palestina, Gruppo Seconde Generazioni, Milinda, Modena Incontra Jenin, Overseas, Movimenti dei Focolari, Porta aperta al Carcere, Tavolo Cattolico Islamico, Rete degli Studenti, “Terra, Pace e Libertà”, Uisp Modena.

Si tratterà di un grande momento di condivisione «perchè il terrorismo non ha religione».