A CARPI ARRIVA L’OTTAVO GIORNO, CENTRO EDUCATIVO POMERIDIANO PER ADOLESCENTI CON DISABILITÀ

Fino a maggio 2016, presso la Scuola Media A. Pio di Carpi, uno spazio dedicato a giovani disabili tra gli 11 e i 17 anni

Analizzando la complessa realtà della disabilità in periodo adolescenziale, è emersa sul territorio la necessità di uno spazio pomeridiano dedicato ai ragazzi diversamente abili nel corso dell’anno scolastico. Per questo A.S.D USAHC (Unione Sportiva Portatori Handicap Carpi) si è resa capofila, grazie al sostegno di Fondazione Casa del Volontariato, ente sociale della Fondazione CR Carpi, in collaborazione con ADIFA, Al di là del muro, ANMIC, USHAC Onlus, Comitato genitori e utenti delle strutture e servizi sociali, Fondazione e Associazione Progetto per la Vita, G.G.F.C.H. di Soliera, il Tesoro Nascosto, de L’ottavo giorno, progetto grazie al quale, sino a maggio 2016, gli adolescenti con disabilità dagli 11 ai 17 anni avranno un proprio spazio dedicato presso la Scuola Media A. Pio di Carpi, dalle ore 14.30 alle 18.

Finalità del progetto, quella di impegnare i minori, nel tempo libero dagli orari scolastici, in attività che – rispettando le singole individualità, anche grazie all’ausilio di personale qualificato composto da tre educatori esperti – possano potenziare capacità, abilità e ampliare le possibilità di scelta dei percorsi futuri.
Le attività saranno molteplici: laboratori creativo-manuali e di cucina, attività teatrale, biodanza, ippoterapia, con particolare attenzione all’aspetto emozionale, relazionale e di cura verso l’animale, nuoto, psicomotricità e attività motoria, dinamiche di gruppo e pet therapy. Gli obiettivi sono sviluppare le capacità comunicative e di interscambio, educare al rispetto delle regole nell’ambito di differenti contesti e situazioni, aumentare la tolleranza verso se se stessi e gli altri e stimolare la cooperazione, fornire adeguati strumenti per incrementare l’autonomia individuale, apprendere nuove strategie per realizzare la crescita personale.
Le uscite sul territorio saranno realizzate servendosi di automezzi atti allo scopo e, previa comunicazione alle famiglie, usufruendo anche del trasporto pubblico.

Per ulteriori informazioni consultare il sito internet www.casvolontariato.org e la pagina Facebook Fondazione Casa del Volontariato.