FORMIGINE: OTTIMI RISULTATI PER UNA SCELTA IN COMUNE

Posted on
I risultati dei primi due mesi della volontà di donazione organi all’Ufficio Anagrafe: in 329 hanno espresso la volontà (253 i sì, 76 i no).
Dallo scorso 15 giugno è possibile esprimere il proprio assenso o diniego alla donazione di organi e tessuti al momento del rilascio o del rinnovo della carta d’identità. 
Il Comune di Formigine insieme ai Comuni di Fiorano Modenese, Maranello e Sassuolo, che fanno parte dell’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico, ha aderito al progetto “Una scelta in Comune”, che prevede la possibilità di comunicare al Centro Nazionale Trapianti il proprio assenso o il proprio diniego alla donazione di organi e tessuti anche tramite l’Ufficio Anagrafe.
Ad oggi, dopo due mesi, è stata rilasciata la carta d’identità a 648 cittadini maggiorenni residenti a Formigine, dei quali 329 hanno espresso la volontà: 253 (77%) hanno detto sì alla donazione, 76 (23%) hanno invece detto no. Chi non si è espresso oppure ha detto no, potrà decidere di aderire in qualsiasi momento al progetto, rivolgendosi anche allo sportello dell’AUSL, presso una sede dell’Associazione Italiana Donazione Organi (A.I.D.O.) o compilando e firmando il tesserino blu del Ministero della Salute. La decisione è trasmessa in tempo reale al Sistema Informativo Trapianti, la banca dati del Ministero della Salute che raccoglie tutte le dichiarazioni rese dai cittadini maggiorenni. Ovviamente è sempre possibile cambiare idea sulla donazione perché fa fede l’ultima dichiarazione rilasciata, in ordine di tempo.
Il Sindaco Maria Costi esprime la sua soddisfazione per questi primi risultati positivi che confermano l’attenzione verso il prossimo di tanti cittadini formiginesi. “La donazione degli organi è un segno di civiltà, capace, davanti al limite della morte, di valorizzare la vita con un estremo atto di solidarietà. Un gesto del quale c’è molto bisogno perché il numero di donatori è inferiore di un terzo al numero di persone in liste d’attesa. Sono altresì convinta che, nel tempo, il numero degli iscritti, già così significativo nel nostro Comune, potrà aumentare anche grazie alla puntuale informazione degli operatori dell’Ufficio Anagrafe. Infine, sottolineo con piacere come, a pochi mesi dal trasferimento all’Unione dei Comuni delle competenze in materia di politiche sociali, questo sia un progetto nato e sviluppato insieme, capace di coinvolgere verso un risultato condiviso, anche l’AUSL e l’associazionismo”.
Per informazioni, è possibile contattare l’Ufficio Anagrafe (tel. 059 416229) e l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (059 416333).