MODENA, “IO PARTECIPO”: L’ALBO DEI CITTADINI ATTIVI DI QUARTIERE

Posted on
Aperto a chi si propone individualmente come volontario. L’assessora Caporioni lo ha presentato in commissione. Ora confronto nei Quartieri, a settembre in Consiglio

Piccole manutenzioni di attrezzature e arredi comunali; giardinaggio in aree verdi e cortilive; sorveglianza in strutture ricreative e culturali per adeguare gli orari di apertura alle esigenze degli utenti; controllo delle aree verdi durante le manifestazioni pubbliche.

Sono queste le principali mansioni che potranno svolgere i cittadini che desiderano svolgere attività volontariato a servizio del proprio Quartiere previste nel nuovo “Albo dei cittadini attivi di Quartiere”.

Il regolamento che istituisce l’Albo verrà discusso in settembre in Consiglio comunale e per ora è stato presentato alla commissione consiliare Servizi dall’assessora ai Quartieri Ingrid Caporioni prima di avviare la consultazione proprio con i Quartieri.

“Con la creazione dell’Albo – ha spiegato l’assessora Caporioni – creiamo una cornice che permette anche ai cittadini che non sono iscritti ad associazioni di volontariato di impegnarsi in attività di solidarietà a favore del quartiere nel quale vivono. È una forma di collaborazione che coinvolge direttamente i singoli e che dà una risposta concreta alle richieste di partecipazione che ci sono arrivate”.

Il regolamento dell’Albo prevede che le azioni di volontariato siano integrative e non sostitutive dei servizi di competenza dell’Amministrazione. Le attività previste, manutenzione, cura dell’ambiente, servizi di aiuto in occasione di eventi e gestione di iniziative, potranno essere svolte dai “cittadini attivi” solo quando non siano gestibili attraverso organizzazioni di volontariato o associazioni di promozione sociale o cooperative sociali.

I cittadini attivi opereranno in collaborazione con l’Amministrazione e i presidenti di Quartiere a titolo completamente gratuito anche se è previsto un rimborso delle spese vive sostenute e preventivamente autorizzate oltre alla copertura assicurativa.

Per iscriversi all’Albo è necessario presentare domanda al Quartiere di residenza o a quello per il quale si vuole prestare la propria opera indicando le attività e le iniziative per le quali ci si rende disponibili.