FONDAZIONE CASSA DI CARPI: 700MILA EURO, MA CHI RICEVERÀ I FONDI DOVRÀ FARE VOLONTARIATO

Posted on
I servizi sociali dell’Unione Terre d’Argine si attendono almeno mille domande per  il nuovo Bando Anticrisi, sostenuto con 700mila euro della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi.

Un bando a sostegno dei cittadini in difficoltà occupazionale che lega però chi riceverà l’aiuto ad un progetto di volontariato della durata di 50 ore. Questa la novità dell’edizione 2015 del Bando Anticrisi della Fondazione di Carpi presentato ieri. Chi riceve insomma i circa 700 euro di aiuti dovrà poi mettersi a disposizione della collettività con attività presso associazioni o enti, tra cui anche il Comune o l’ Unione: un modo per restituire alla società quanto ricevuto attraverso il Bando.

Ma chi può partecipare a questa iniziativa? Tutti i cittadini residenti nei Comuni di Carpi, Novi e Soliera con un’Isee inferiore ai 20mila euro, che stanno subendo una riduzione documentata del reddito a seguito della crisi economica. Gli aiuti possono servire a pagare rette, spese mediche, spese condominiali, utenze… Le somme però saranno anche quest’anno canalizzate: sarà il Comune, insomma, a pagare le bollette. Nemmeno un euro finirà nelle mani di chi chiede l’aiuto.

Le domande vanno presentate dal  4 maggio al 20 giugno. Per informazioni contattare i numeri telefonici 059-649909-649644.