TROVANDOVAI: LA PIATTAFORMA SOCIALE CHE RISPONDE AI BISOGNI DELLE PERSONE CON ETICA ED EQUITÀ

Posted on
Grazie al progetto “Sollievo sociale” nasce un nuovo strumento: una sorta di mercato virtuale, chiamato “Trovandovai”, attivo sul web all’indirizzo www.trovandovai.it

Un sistema semplice ed innovativo, per essere adeguato all’evoluzione in atto, con finalità economico-sociali: sollievo al disagio, opportunità di impiego e di un giusto guadagno, nuove relazioni.

In modo semplice, la piattaforma mette infatti in vetrina, sull’home page, beni e servizi catalogati secondo cinque categorie elementari (alimenti, casa, persone, comunità, imprese).

Chi cerca qualcosa clicca l’area di interesse, seleziona i prodotti ed i servizi in base alle caratteristiche cercate e Trovandovai lo mette in contatto diretto con uno o più produttori, senza costi di intermediazione: la contrattazione avviene infatti direttamente tra fornitore e cliente.

L’espositore che offre beni o servizi presenta, per parte sua, la propria attività attraverso un semplice percorso di registrazione e di inserimento delle informazioni che Trovandovai rende pubbliche.

Diversi i vantaggi: per i clienti la possibilità di trovare ciò che risponde ai propri bisogni a prezzi accessibili (si eliminano i costi della filiera distributiva); per gli espositori, la valorizzazione dei propri prodotti e servizi, a prezzi sostenibili anche per clienti che altrimenti ne sarebbero esclusi; per la comunità civile, l’opportunità di rimettere in gioco persone, professionalità e risorse altrimenti inutilizzate, contro la logica dello scarto, attivando un mercato che vive sulla fiducia e su relazioni dirette.

Infine, per l’ambiente, la reperibilità di merci a km zero e la riduzione dello spreco di merci inutilizzate.

Chi decide di aderire come espositore alla piattaforma sottoscrive un Codice Etico a garanzia della propria serietà e a tutela degli acquirenti.

L’utilizzo di Trovandovai è gratuito per gli utenti, per le associazioni non profit e, per i due mesi di lancio iniziale, anche per espositori, imprese e attività di ogni genere che in seguito saranno chiamati ad un minimo contributo, per sostenere iniziative di promozione sociale e a favore di utenti svantaggiati.