PORTA APERTA: PUNTO DI RACCOLTA COPERTE E AVVIO DELL’UNITÀ DI STRADA

L’inverno si avvicina e le giornate si fanno più fredde. Chi volesse donare piumoni, coperte e sacchi a pelo può portarli tutti i giorni tranne il sabato pomeriggio a L’Arca, il centro di raccolta di Porta Aperta (Strada Cimitero San Cataldo 119, Modena) dove si tiene il punto di raccolta.
Mercoledì 12 novembre 2014 ci sarà poi il debutto dell’Unità di strada attivata da Porta Aperta.
Non è un caso che l’Unità di strada parta proprio con l’arrivo della stagione invernale. Costituita da un gruppo di 5 o 6 persone che, con un pulmino, incontrano sulla strada chi è senza dimora per offrire loro una parola, qualche bevanda calda o una coperta, l’unità di strada adotta un approccio “umano” ancor prima che di soccorso.

L’obiettivo principale è quello della salvaguardia della salute e della stessa vita delle persone che non hanno un tetto sulla testa. Lo scorso inverno, in Italia, sono morte 70 persone di freddo perché costrette a dormire in strada. Non esistono statistiche sulle patologie conseguenti al vivere in strada d’inverno ma i problemi si possono facilmente immaginare. Altro importante obiettivo è quello di “ fare da ponte” tra la strada e i servizi, pubblici o del volontariato, a cui è possibile rivolgersi per uscire dalla condizione di marginalità.

Al fondo di tutto, però, ci sta il desiderio di mostrare a chi vive condizioni estreme che non sono dimenticati né abbandonati.

Per i volontari che già hanno deciso di partecipare al progetto e per quelli che vorranno aggiungersi in seguito, la richiesta è di offrire non meno di 3 ore al mese.
Le uscite dell’unità di strada saranno alla sera, dalle 22 alle 00.30, con cadenza bisettimanale, secondo un calendario prestabilito e coinvolgendo a rotazione le persone che si sono rese disponibili.
Per info scrivere a lsolieri@porta-aperta.org