TRE GIORNI PER IMPARARE A SALVARE LA VITA

Posted on
Dal 16 al 18 ottobre in piazza Matteotti a Modena incontri, testimonianze e dimostrazioni pratiche dedicate alla rianimazione cardiopolmonare dedicate in particolare alla scuola all’università e al mondo dello sport.

Nell’area di Modena in media ogni due giorni una persona necessita dell’intervento di rianimazione cardiopolmonare del 118 di Modena soccorso, per un totale di 150-200 interventi in un anno.

L’arresto cardiaco è causa di morte improvvisa in otto su dieci dei decessi di origine cardiovascolare; in Italia si stima un’incidenza di 50-60 mila persone all’anno e l’esito dell’intervento dei soccorsi è positivo nell’11-16 per cento dei casi. Fondamentale, nell’attesa del personale sanitario, è praticare le prime manovre di rianimazione, come il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca e, quando possibile, utilizzare il defibrillatore.

All’importanza di queste azioni di primo soccorso, che possono essere eseguite anche da persone estranee al settore sanitario che hanno seguito un corso di formazione della durata di poche ore, è dedicata la tre giorni “Mani per la Vita”, che si terrà in piazza Matteotti a Modena dal 16 al 18 ottobre. L’iniziativa, promossa dalle associazioni Gli Amici del Cuore e Conacuore, patrocinata da numerosi enti e associazioni, tra cui il Comune di Modena, l’Ausl e il Policlinico, e sponsorizzata da varie aziende ed esercizi commerciali del territorio, ha l’obiettivo di sensibilizzare sulla problematica delle morti improvvise, cioè quelle inattese per cause cardiache di persone apparentemente sane, e sulle manovre da mettere in atto per evitare o limitare i rischi per la salute connessi all’arresto cardiaco.

Mani per la Vita si inserisce nell’ambito di Viva! 2014, la settimana della rianimazione cardiopolmonare, istituita dal Parlamento europeo e dalla Società europea di rianimazione, promossa e realizzata da Italian Resuscitation Council (IRC) e IRC-Comunità (IRC-Com) e che si svolge sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Senato.

Il programma di Mani per La Vita prevede incontri, testimonianze di “salvatori” e “salvati”, dimostrazioni pratiche e formazione per la rianimazione cardiopolmonare: esperti volontari de Gli Amici del Cuore, della Croce Rossa, della Croce Blu e di alcune istituzioni coinvolte, addestreranno alle manovre e all’uso dello strumento salvavita.

In piazza Matteotti saranno allestiti spazi dedicati dove sarà possibile ottenere informazioni e una tensostruttura che ospiterà le iniziative. Le tre giornate saranno dedicate, in particolare, alla scuola, all’università e al mondo dello sport e protagonisti, saranno gli atleti e i dirigenti delle società sportive e gli studenti e i docenti, che verranno coinvolti in sessioni d’addestramento e in momenti di confronto.

Per maggiori info clicca qui