PREVENIRE È MEGLIO

Il Fondo Mondiale per la Ricerca sul Cancro (WCRF) 2007, la cui missione è promuovere la prevenzione primaria dei tumori, ha redatto un documento con 10 raccomandazioni, basandosi sui risultati di ricerche scientifiche che mettono in evidenza la correlazione tra alimentazione e tumori. Il fattore che fra tutti si è più solidamente associato ad un maggior rischio di cancro è il sovrappeso che è correlato, in particolare, ad un aumentato rischio di: tumori della mammella, dell’endometrio, del rene, dell’esofago, dell’intestino, del pancreas e della cistifellea.

Ecco le raccomandazioni, scaricabili dal sito www.dietandcancerreport.org:

1) mantenersi snelli tutta la vita
2) mantenersi fisicamente attivi tutti i giorni
3) limitare il consumo di alimenti ad alta densità calorica ed evitare il consumo di bevande zuccherate
4) basare la propria alimentazione prevalentemente su cibi di provenienza vegetale
5) limitare il consumo di carni rosse e conservate
6) limitare il consumo di bevande alcoliche
7) limitare il consumo di sale (non più di 5gr al giorno) e di cibi conservati sotto sale
8) assicurarsi un’apporto sufficiente di tutti i nutrienti essenziali attraverso il cibo
9) allattare i bambini al seno per almeno sei mesi
10) nei limiti degli studi disponibili sulla prevenzione delle recidive le raccomandazioni per la prevenzione alimentare del cancro valgono anche per chi si è già ammalato; non fare uso di tabacco

Nel 2011 l’Associazione AMO Nove Comuni Modenesi Area Nord ha prodotto un documento informativo per pazienti oncologici sul tema ‘Alimentazione e chemioterapia’ (scaricabile dal sito www.amonovecomuni.it) al quale ha lavorato un gruppo di operatori, ospedalieri e territoriali, assieme a malati guariti e famigliari, con la supervisione scientifica del Prof. Franco Berrino dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano.

Il Progetto è stato economicamente supportato dalla famiglia di una paziente seguita dall’oncologia di Mirandola, a seguito del suo decesso.

Per gli anni 2014-2015 l’Associazione desidera dare continuità a tale lavoro inserendolo in un Progetto più ampio sui corretti stili vita, rivolto alla cittadinanza, con il supporto di esperti nutrizionisti e dei medici di base di Area Nord (Carpi-Mirandola), valorizzando un approccio preventivo e non farmacologico, anche a seguito degli eventi sismici che hanno determinato instabilità psico-fisica in ampie fasce della popolazione.

L’evento inaugurale si terrà il 23 Settembre ore 21 presso l’auditorium di Medolla, interverranno il sindaco F.Molinari, la dr.ssa D.Pozzetti, presidente AMO Area Nord, la dr.ssa L.Buonaccorso psicologa psicoterapeuta, il dr. N.Borelli medico di base e la dr.ssa C.Ricciulli esperta nutrizionista.

La serata prevede il patrocinio dell’Ausl di Modena e dell’Unione Nove Comuni Modenesi Area Nord, è svolta in collaborazione con il Circolo Medico M.Merighi di Mirandola ed è organizzata con il contributo di Covidien e Radio Pico. Seguiranno altri eventi sempre nei Nove Comuni, il prossimo il 30 Ottobre nell’ambito del mese ‘Ottobre rosa’ per la prevenzione al femminile.