NEI COMUNI DELL’UNIONE DEL SORBARA PRENDE IL VIA HOME CARE PREMIUM 2014

Posted on
Un progetto innovativo che garantisce servizi di qualità e prestazioni alle persone fragili (anziani e disabili) consentendo all’Unione del Sorbara di avvalersi di un’importante contributo economico da destinare al sostegno della non autosufficienza e all’implementazione dei servizi di welfare del territorio.

Nello specifico il progetto Home care Premium ha lo scopo non solo di sostenere e definire interventi diretti assistenziali in denaro, ma anche di ampliare i servizi di cui le famiglie potranno beneficiare, tra cui assistenza domiciliare per anziani e disabili e percorsi di integrazione scolastica per minori.

La convenzione siglata con l’istituto permetterà di fornire sostegno domiciliare a circa 50 persone non autosufficienti, che si vanno ad aggiungere a quelle già seguite a vario titolo dai Servizi sociali dell’Unione attraverso l’assistenza domiciliare, le attività dei centri diurni, gli interventi di educativa territoriale, gli assegni di cura e altro ancora. Il progetto prevederà il coinvolgimento diretto e attivo della famiglia,dell’Unione, dell’INPS e delle risorse sociali del cosiddetto “terzo settore” .

A chi si rivolge
Il progetto è rivolto alle persone non autosufficienti utenti della gestione ex Inpdap cioè ai dipendenti e pensionati pubblici o ai loro coniugi conviventi e familiari di primo grado (figli e genitori) residenti nei Comuni di Bastiglia, Bomporto,Nonantola e Ravarino

Il progetto è articolato in prestazioni socio – assistenziali prevalenti e prestazioni socio-assistenziali integrative.

Le prestazioni socio – assistenziali prevalenti verranno erogate direttamente alla famiglia che si prende cura della persona non autosufficiente o alla persona stessa con un contributo mensile erogato dall’INPS,fissato, in relazione al bisogno e alla capacità economica del soggetto, in un importo massimo di € 1.300 al mese per un anno.

Le prestazioni socio – assistenziali integrative saranno invece fornite dall’Unione e consisteranno in prestazioni/servizi a supporto del percorso assistenziale quotidiano. (servizi extra domiciliari, trasporti sociali , ausili ecc.. )

La domanda per il sostegno può essere presentata, a seguito della pubblicazione di specifico Avviso Pubblico, prevista per il mese di maggio 2014, dal cittadino non autosufficiente o da un familiare o dall’amministratore di sostegno del soggetto, esclusivamente on line tramite il sito dell’Inps (www.inps.gov.it) oppure rivolgendosi agli sportelli sociali dei Comuni

Per informazioni è possibile rivolgersi allo sportello sociale dell’Unione presso ciascuna sede comunale:clicca qui