CAMBIO DI STAGIONE: UN MODO DI RICICLARE CON STILE I NOSTRI VECCHI VESTITI

Posted on
Se avete approfittato delle vacanze di Pasqua per cominciare a fare spazio nell’armadio a canottierine, vestiti, t-shirt, e, in generale, agli abiti per l’estate che avanza, forse vi sarete resi conto che una parte dei vestiti che avreste dovuto sfoggiare quest’inverno è stata poco utilizzata…

La domanda sorge spontanea e si ripete ogni anno sempre uguale a ogni cambio di stagione. Che farne? Le ipotesi sono varie, ma di certo quella sconsigliata è di gettarli.

La soluzione non è di certo quella di ispirarvi ad alcune grandi catene di abbigliamento che hanno la politica di distruggere i capi di vestiario non venduti, invece di donarli in beneficenza, per mantenere “l’integrità del marchio”.

Una proposta è quella di portarli a Porta Aperta a Modena, “all’ Arca” , dove si raccolgono abiti, scarpe, mobili, oggetti che, una volta lavati e eventualmente riparati, vengono venduti a prezzo simbolico a quanti si trovano in difficoltà o hanno fatto una scelta di un nuovo stile di vita, basato non più sul consumo, ma sul riuso, evitando ogni spreco.

Gli abiti usati “dell’Arca, promuovono una cultura volta al risparmio, al riciclo e ad un consumo consapevole e critico. Comprare usato significa risparmio di materie prime, rispetto dell’ambiente, consumo responsabile e minor spreco. L’acquisto di abiti usati permette di valorizzare quelli che, per molti, sono già rifiuti e che possono invece avere nuova vita.

L’ “Arca”, che è un centro operativo dell’Associazione Porta Aperta, vuole proporre, attraverso la semplice azione di donare dei vestiti o degli oggetti, l’idea che è possibile un nuovo stile di vita, basato sulla sobrietà, che non si lascia sedurre dalle mode, tanto propagandate dalla pubblicità che troviamo sui media.

L’attività dell’ “Arca” è poi un modo concreto per sostenere l’attività che Porta Aperta svolge nei confronti dei più poveri. Tutto quello che viene ricavato dalla vendita (sempre a prezzi “simbolici”) degli abiti viene utilizzata per sostenere i progetti dell’Associazione.

Ricordiamo che l’ ”Arca” ha due punti a cui è possibile accedere: il “Capannone” in strada Cimitero San Cataldo 119 e il charity shop di via dei Servi 24, in centro città 

Per info: 059 3367180