VOLONTARIATO E PRATICHE DI TEATRO SOCIALE IN ALBANIA

Posted on
GapYear Onlus presenta, in collaborazione con l’associazione italo – albanese Dora e Pajtimit (DEP), una proposta di volontariato dedicata allo scambio culturale e al teatro sociale. I volontari che aderiranno al progetto verranno accompagnati in un percorso di cosviluppo tra le montagne rocciose dell’Albania Settentrionale, nell’altopiano di Drishti, a soli 16 Km da Scutari.

Obiettivo
Attraverso l’invito alla partecipazione DEP lavora per prevenire fenomeni di devianza quali l’isolamento sociale e l’emigrazione clandestina, coinvolgendo i giovani in percorsi di educazione allo sviluppo. Il teatro diventa così un ottimo strumento per rafforzare e consolidare forme di associazionismo giovanile, e inclusione sociale.

Attività
I volontari GapYear si inseriranno in questo percorso grazie all’aiuto di Besmir Rrjolli, presidente dell’associazione italo – albanese, mediatore culturale e formatore di teatro sociale.
Dopo un training iniziale – perché è bene sottolinearlo, il progetto di volontariato è aperto a tutti – il gruppo di partecipanti sarà guidato in un percorso che lascerà spazio all’interazione con la comunità di Scutari e i suoi giovani abitanti.
Workshop artistici, laboratori di disegno… Attività ludico ricreative con i bambini: i volontari impareranno ad approfondire questioni sociali quali la differenza di genere e la condizione giovanile dando spazio al linguaggio del corpo e alla creatività di gruppo.

Luogo
Castello di Drishti, Scutari, Albania. I volontari alloggeranno presso una struttura messa a disposizione dal Comune di Scutari ed i pasti saranno preparati dalle donne della comunità locale.

Partenze
Dal 21/04/2014 al 5/05/2014
Dal 21/07/2014 al 5/08/2014

Trattandosi di due associazioni piccole e motivate, il team di lavoro è disposto ad aggiungere o modificare eventuali partenze in caso vi siano almeno 4 persone interessate allo stesso periodo.

Per avere maggiori informazioni sul campo di volontariato, foto e contatti dei coordinatori, non esitate a scrivere a Camilla: comunicazione@gapyear.it

Cklicca qui per consultare la scheda del progetto